[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Ora si risponde col proprio patrimonio

Sentenza rivoluzionaria sulle municipalizzate: chi sbaglia ora deve pagare

Una scure si è abbattuta sugli amministratori 'furbetti' delle società pubbliche, ovvero partecipate da uno o più Enti locali quali Comuni, Province e Regioni, meglio conosciute come municipalizzate. Con la sentenza n. 279 del 2015, la Corte dei Conti, Tribunale specializzato nell’analisi dei conti degli Enti pubblici, ha stabilito che i dirigenti e i responsabili che fanno parte degli organi interni delle municipalizzate debbono risarcire col proprio patrimonio personale le spese e spesucce sostenute illegittimamente: non solo i soldi indebitamente percepiti, ma anche le somme relative ad appalti e altre spese dell'ente di cui hanno la responsabilità. Per di più questa “responsabilità erariale”, così c’è scritto nella sentenza, potrà essere fatta valere anche nei casi in cui l’esborso non rientri in una “ipotesi perseguibile penalmente”, ma costituisca anche solo un comportamento “caratterizzato da colpevolezza e superficialità”.
I magistrati, si riferiscono ai casi che vengono definiti in gergo tecnico di “chiamata in causa a titolo di sola responsabilità amministrativa”. Detto in parole povere, se c’è stata una spesa “impropria” di soldi pubblici, chi ha firmato l'atto, indipendentemente dal fatto che rischi o meno anche la galera, potrà d’ora in avanti essere condannato comunque a restituire gli importi delle spese non dovute, oltre a interessi e spese legali, sborsando i soldi di tasca propria. 

MUNICIPALIZZATE VISTE COME UFFICIO PUBBLICO
Per la prima volta nella storia del diritto italiano la Corte dei Conti si è dichiarata competente non più solo sulle elargizioni “allegre” di sindaci, assessori e funzionari comunali, ma anche su quelle di Amministratori Delegati, Presidenti, dirigenti e degli eventuali Organi interni delle municipalizzate italiane. O, almeno, in tutti casi in cui la società pubblica sia davvero “in house”, ovvero una società pubblica.
Ciò, si realizza quando sussistono contemporaneamente tre criteri, scrivono i magistrati, ovvero che “sia composta, anche solo parzialmente, da Enti pubblici; svolga attività rivolte a favore dei soci; il controllo sulla società corrisponda a quello esercitato dall’Ente pubblico sui propri Uffici”. In questi casi, si legge ancora  nella sentenza: “le società in house hanno della società solo la forma esteriore, ma costituiscono in realtà delle articolazioni della pubblica amministrazione da cui promanano e non dei soggetti giuridici ad essa esterni e da essa autonomi e come tali tenuti al rispetto dell’assoluta trasparenza nella gestione delle spese, conti, appalti e sub-appalti.”

STRANE SPESE E APPALTI FURBI: ORA PAGHI
In particolare, con questa nuova sentenza a finire sotto la lente d’ingrandimento della Corte dei Conti sono tutti i lavori e lavoretti che gli amministratori di una società pubblica affidano a persone o società esterne, appunto “concessioni, appalti e sub appalti.” “Ne consegue – scrivono ancora i magistrati - che i dirigenti ed Organi interni delle municipalizzate, assoggettati come sono a vincoli gerarchici facenti capo alla pubblica amministrazione, neppure possono essere considerati, a differenza di quanto accade per gli amministratori delle altre società private, da rapporti di natura negoziale instaurati con la medesima società. Ma sono legati alla sfera pubblica da un rapporto di servizio, come accade per i dirigenti preposti ai servizi erogati direttamente dall'ente pubblico.”E, come tali, sono tenuti nella gestione di conti, spese, appalti e sub-appalti, al rispetto assoluto dei principi di “imparzialità, terzietà ed efficienza”.

UNA VICENDA CHE PARTE DA LATINA
In particolare, la vicenda giudiziaria che ha portato a questa sentenza ha riguardato l’affidamento in convenzione da parte di una Municipalizzata del Comune di Latina, la Terme di Fogliano spa, ad altra società privata, del compito di realizzare uno stabilimento termale e, successivamente, di due nuovi pozzi per la ricerca sulle acque oligominerali. Uno “strano” appalto che ha comportato la condanna erariale, ma non penale, del Presidente del Consiglio di Amministrazione che ha causato un danno alle casse del Comune di Latina.



[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
10:48 1513590480 85esimo compleanno di Latina: il discorso del Sindaco Damiano Coletta
10:16 1513588560 Vaccini, i Genitori No Obbligo Aprilia chiedono informazioni complete e libertà
09:36 1513586160 Recuperate le bottiglie di vino e spumante immersi nelle acque del lago di Nemi
08:43 1513582980 Terracina, la scuola primaria Fiorini riaprirà per il prossimo anno scolastico
08:27 1513582020 Rubano cancelleria dagli uffici dell'ospedale di Terracina: denunciati
08:18 1513581480 15 arresti per spaccio di droga. Sequestrati 14 kg di amnesia
08:05 1513580700 Anziana in bici investita mentre attraversa la strada: muore un mese dopo
08:03 1513580580 Alla scoperta dei sapori 'arcaici' pontini col nuovo libro di Roberto Campagna
07:43 1513579380 Incidente sulla Pontina: auto finisce fuori strada e travolge due persone
17/12 1513535700 Bimbo disabile alla scuola Cavour a Nettuno l’ex Dirigente: Diritti da difendere
17/12 1513535280 Nessuna candidatura nazionale il Vicesindaco Mancini: Il mio impegno è a Nettuno
17/12 1513532340 Lanterne in cielo per ricordare i cari che non ci sono più: l'evento al cimitero
17/12 1513532160 Velletri, raccolti 2milaeuro per il Bambin Gesù alla serata di beneficienza
17/12 1513516860 Presta 10mila euro e ne chiede indietro 120mila: arrestato apriliano
17/12 1513516620 Furto aggravato in concorso: 33enne arrestato. Deve scontare 10 mesi
17/12 1513515900 Terzo mandato, Di Maio: "Fucci non è in linea con il M5S, si autoescluda"
17/12 1513515120 Gli storici fontanili di Albano tornano in funzione: l'inaugurazione
17/12 1513510080 Girone G. Latina Calcio, vittoria importante contro il Monterosi
17/12 1513508400 Pallanuoto, Serie A2. Latina Pallanuoto, vittoria e secondo posto
17/12 1513507440 Serie A. Axed Latina, una sconfitta immeritata
17/12 1513502580 Trenta chili di marijuana in macchina: arrestate quattro persone
17/12 1513500780 Fuori dalla casa dei cittadini: la protesta per far dimettere i consiglieri
16/12 1513454700 Esplosione in una villa: donna grave. Si ipotizza una fuga di gas
16/12 1513447980 Inaugurato il presepe in grotta al Santuario Madonna Delle Grazie
16/12 1513444680 Fermo dell'ex assessore Placidi, il giudice: Spiccata inclinazione a delinquere