[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Ora si risponde col proprio patrimonio

Sentenza rivoluzionaria sulle municipalizzate: chi sbaglia ora deve pagare

Una scure si è abbattuta sugli amministratori 'furbetti' delle società pubbliche, ovvero partecipate da uno o più Enti locali quali Comuni, Province e Regioni, meglio conosciute come municipalizzate. Con la sentenza n. 279 del 2015, la Corte dei Conti, Tribunale specializzato nell’analisi dei conti degli Enti pubblici, ha stabilito che i dirigenti e i responsabili che fanno parte degli organi interni delle municipalizzate debbono risarcire col proprio patrimonio personale le spese e spesucce sostenute illegittimamente: non solo i soldi indebitamente percepiti, ma anche le somme relative ad appalti e altre spese dell'ente di cui hanno la responsabilità. Per di più questa “responsabilità erariale”, così c’è scritto nella sentenza, potrà essere fatta valere anche nei casi in cui l’esborso non rientri in una “ipotesi perseguibile penalmente”, ma costituisca anche solo un comportamento “caratterizzato da colpevolezza e superficialità”.
I magistrati, si riferiscono ai casi che vengono definiti in gergo tecnico di “chiamata in causa a titolo di sola responsabilità amministrativa”. Detto in parole povere, se c’è stata una spesa “impropria” di soldi pubblici, chi ha firmato l'atto, indipendentemente dal fatto che rischi o meno anche la galera, potrà d’ora in avanti essere condannato comunque a restituire gli importi delle spese non dovute, oltre a interessi e spese legali, sborsando i soldi di tasca propria. 

MUNICIPALIZZATE VISTE COME UFFICIO PUBBLICO
Per la prima volta nella storia del diritto italiano la Corte dei Conti si è dichiarata competente non più solo sulle elargizioni “allegre” di sindaci, assessori e funzionari comunali, ma anche su quelle di Amministratori Delegati, Presidenti, dirigenti e degli eventuali Organi interni delle municipalizzate italiane. O, almeno, in tutti casi in cui la società pubblica sia davvero “in house”, ovvero una società pubblica.
Ciò, si realizza quando sussistono contemporaneamente tre criteri, scrivono i magistrati, ovvero che “sia composta, anche solo parzialmente, da Enti pubblici; svolga attività rivolte a favore dei soci; il controllo sulla società corrisponda a quello esercitato dall’Ente pubblico sui propri Uffici”. In questi casi, si legge ancora  nella sentenza: “le società in house hanno della società solo la forma esteriore, ma costituiscono in realtà delle articolazioni della pubblica amministrazione da cui promanano e non dei soggetti giuridici ad essa esterni e da essa autonomi e come tali tenuti al rispetto dell’assoluta trasparenza nella gestione delle spese, conti, appalti e sub-appalti.”

STRANE SPESE E APPALTI FURBI: ORA PAGHI
In particolare, con questa nuova sentenza a finire sotto la lente d’ingrandimento della Corte dei Conti sono tutti i lavori e lavoretti che gli amministratori di una società pubblica affidano a persone o società esterne, appunto “concessioni, appalti e sub appalti.” “Ne consegue – scrivono ancora i magistrati - che i dirigenti ed Organi interni delle municipalizzate, assoggettati come sono a vincoli gerarchici facenti capo alla pubblica amministrazione, neppure possono essere considerati, a differenza di quanto accade per gli amministratori delle altre società private, da rapporti di natura negoziale instaurati con la medesima società. Ma sono legati alla sfera pubblica da un rapporto di servizio, come accade per i dirigenti preposti ai servizi erogati direttamente dall'ente pubblico.”E, come tali, sono tenuti nella gestione di conti, spese, appalti e sub-appalti, al rispetto assoluto dei principi di “imparzialità, terzietà ed efficienza”.

UNA VICENDA CHE PARTE DA LATINA
In particolare, la vicenda giudiziaria che ha portato a questa sentenza ha riguardato l’affidamento in convenzione da parte di una Municipalizzata del Comune di Latina, la Terme di Fogliano spa, ad altra società privata, del compito di realizzare uno stabilimento termale e, successivamente, di due nuovi pozzi per la ricerca sulle acque oligominerali. Uno “strano” appalto che ha comportato la condanna erariale, ma non penale, del Presidente del Consiglio di Amministrazione che ha causato un danno alle casse del Comune di Latina.



[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
13:40 1498563600 Gravissimo scontro su via Epitaffio, violento scontro tra due auto
13:34 1498563240 Pomezia: fiamme alte sulla via del Mare, incendi a macchia di leopardo
12:38 1498559880 Ardea: la prima foto di Mario Savarese da sindaco. Oggi l'insediamento
12:38 1498559880 Tenta lo scippo fuori dalla pizzeria, disarmato da un papà carabiniere
12:34 1498559640 Il basket contro la criminalità: Pietro Grasso incontra i ragazzi del Tosarello
11:16 1498554960 Torvaianica: spiaggia inaccessibile ai disabili. Litorale sud in abbandono
11:09 1498554540 Il Nettuno Baseball City taglia Omar Luna
10:25 1498551900 Mirafin scatenata, preso anche Ricardo Vinicius Duarte
10:21 1498551660 Pomezia, bottiglie di vetro vietate negli eventi estivi: l'ordinanza di Fucci
10:05 1498550700 L’Anzio Calcio brilla alla Plasmon Baby Cup
10:04 1498550640 Autobus vecchi e senza aria condizionata: l'appello del sindacato
09:52 1498549920 Dati sulla qualità dell'aria: polveri sottili nelle città a ridosso di Roma
09:13 1498547580 Ariccia, inaugurata la palestra gratuita all'aperto. Cinque attrezzi
08:30 1498545000 Passaggio della campana per i Lions Club Sabaudia San Felice Circeo Host
08:12 1498543920 21 studenti "ambasciatori" dei Castelli Romani nel mondo grazie ad Intercultura
08:01 1498543260 Incidente su via dei Laghi, grave una donna finita in un uliveto con la sua auto
07:55 1498542900 Elezioni Ardea, Mauro Giordani: "Dirigenti Pd miopi, una sconfitta già scritta"
26/06 1498514160 Scontro frontale in via Nettunense, 28enne strappata dalle fiamme da due eroi
26/06 1498510080 Incidente vicino all’ex Tribunale di Anzio, auto esce di strada e prende fuoco
26/06 1498498140 S.Felice, il sindaco Schiboni nomina gli assessori: il vice è Vincenzo Cerasoli
26/06 1498496040 Porta Ninfina vince il palio Madonna del Soccorso di Cori dopo 15 spareggi
26/06 1498494420 Dopo i delfini, cinghiali a spasso tra i bagnanti al Poligono di Nettuno
26/06 1498485300 Il consigliere Bruschini: Gli uffici remano contro, lascio la delega al turismo
26/06 1498485120 Treno fermo a Torricola, mezz’ora di ritardo sulla linea Roma – Nettuno
26/06 1498484340 E’ nato Alessandro, auguri all’Assessore alla cultura di Anzio Laura Nolfi