[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Multa di 1,5 mln a Acea Ato2

Bollette acqua: le denunce vanno a segno. Pratiche scorrette contro gli utenti

In futuro, quando riceveremo l’immancabile sollecito di pagamento con relativa minaccia di distacco da parte del gestore di un servizio pubblico, in particolare di quello idrico, prendiamoci un attimo di calma e cerchiamo di capire bene di quale grave colpa siamo imputati: perché in realtà potrebbe essere il gestore stesso a doverci delle spiegazioni. A tutti noi capita di ricevere bollette oltre la data prevista per il pagamento, che non riscontrano la nostra autolettura segnalata per tempo, che recano consumi stimati ben oltre la media storica della nostra utenza o che sono state emesse dopo la disdetta del contratto. La trafila poi è sempre uguale: ci dobbiamo recare agli sportelli della società interessata per chiedere spiegazioni, aspettare il nostro turno e parlare con l’impiegato che alla fine ci dirà sempre la stessa cosa. Magari attraverso una “benevola” rateizzazione concessa dal gestore (anche se in realtà è prevista dalla legge) è meglio pagare tutto l’importo addebitato per non andare a cercare altri guai. Vale a dire il sollecito di pagamento, la procedura di distacco dell’utenza e l’automatico addebito delle spese di costituzione in mora. 
Su tutto questo “andazzo” però ha fatto finalmente chiarezza il provvedimento n. 25789 del 16 dicembre scorso emesso dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM – la cosiddetta Antitrust). È un documento di ben 86 pagine con il quale è stata sanzionata Acea Ato 2 SpA per pratiche commerciali scorrette ai sensi del cosiddetto Codice del Consumo (D.Lgs. n. 206/2005). La società facente parte del gruppo ACEA che gestisce dal 2002 il servizio idrico nell’ATO 2 (Provincia di Roma), è stata condannata a pagare in tutto 1,5 milioni ed impedita dal continuare ad applicare e a diffondere le pratiche scorrette riscontrate nei confronti dei consumatori.
In sostanza l’AGCM avrebbe accertato la responsabilità della società nella fatturazione di importi difformi da quelli realmente fruiti dagli utenti, con la minaccia della sospensione della fornitura del servizio senza adeguato preavviso. Altre fatturazioni si sarebbero basate su consumi stimati e poi rivelatisi abbondantemente in eccesso o comunque significativamente difformi da quelli reali. 
In particolare, ed è questa l’accusa più grave, Acea Ato 2 avrebbe fatturato perdite idriche occulte senza segnalare tale criticità e senza attivarsi per tempo dopo il reclamo da parte dell’utenza interessata. Poi, al fine di ottenere il pagamento degli importi così fatturati, la società avrebbe fatto leva sulla minaccia del distacco del servizio senza preoccuparsi dei quotidiani inconvenienti che capitano tutti i giorni ai comuni mortali: il ritardo o la mancata consegna delle bollette, il saldo nel frattempo intervenuto da parte dell’interessato o l’esistenza di errori materiali nella contabilizzazione degli importi (ad esempio l’addebito della depurazione a chi non è allacciato alla fognatura). 
All’adozione del provvedimento si è giunti grazie ad un particolare protocollo d’intesa stipulato dall’AGCM con l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e i Servizi Idrici (AEEGSI) e che era stato previsto dall’articolo n. 2 del Codice del Consumo: i commi 2 e 3 di tali articolo infatti dicono che l’Antitrust possa disporre degli accertamenti ispettivi presso le sedi dei gestori dei servizi pubblici al fine di accertare i disservizi e i comportamenti scorretti segnalati sia dagli utenti che dalle associazioni dei consumatori.  
In caso d’inottemperanza a quanto prescritto però Acea Ato 2 rischia ben poco: un’ulteriore sanzione economica fino a 5 milioni di euro (che comunque potrà scaricare sulle bollette) e la sospensione dell'attività d’impresa per un periodo non superiore a trenta giorni. Con questo provvedimento dell’AGCM comunque resta spezzato per sempre il meccanismo perverso che permetteva al gestore di fare il bello e il cattivo tempo con le sue fatturazioni. In futuro quindi, invece di essere solo noi a fornire delle spiegazioni, dovranno essere anche i gestori a doversi preoccupare di ciò che ci stanno facendo pagare. 

 

CHI HA SMASCHERATO L’INGANNO
Tra il novembre del 2012 e il dicembre 2015, sono state 110 le richieste rivolte Antitrust per chiedere l’accertamento del comportamento posto in essere da Acea Ato 2 nei confronti dei consumatori e delle piccole imprese. A presentare il relativo ricorso sono stati le associazioni Federconsumatori,  Cittadinanzattiva e CODICI. Tra coloro che si sono costituiti in giudizio, c’era anche il Comune di Fara Sabina: una “mosca bianca” nel desolante immobilismo dei nostri Sindaci. 

 

PROTESTE: A CHI RIVOLGERSI
Chi ha problemi col gestore idrico e non riesce a risolverli, può rivolgersi alle varie associazioni sul territorio o direttamente ai siti dell’Autority del Mercato (per problemi di bollette) dove registrandosi si può compilare un modulo di segnalazione. Per altri problemi col gestore idrico c’è l’Autority per l’Energia che riceve segnalazioni in tema di elettricità e gas al nr. 800.166.654. Purtroppo non è stato attivato ancora un numero per i servizi idrici, per cui bisogna rivolgersi ai contatti generici: tel. 02655651 - info@autorita.energia.it 

 

DOV’È IL GARANTE REGIONALE?
La Regione Lazio, fin dalla fine dello scorso millennio, aveva istituito la figura del Garante del Servizio Idrico Integrato per la tutela dei diritti degli utenti: una figura che sembra scomparsa nel nulla e che ancora oggi (vedi anche il caso arsenico) non si sa bene cosa ci stia a fare, visto che i cittadini sono sempre più costretti a tutelarsi da soli o attraverso le associazioni 


Articoli Correlati:

09/01 Si attendono aggiornamenti Niente acqua a Pomezia centro. Il Comune chiama Acea: problema improvviso Pomezia centro senz'acqua e senza preavviso. Intorno alle 20 di oggi i rubinetti della zona centrale ...
2016 Passaggio del servizio di acquedotto Pomezia, l'acqua di Acea non spegne le polemiche: scontro in Consiglio "Un passo avanti verso la gestione pubblica dell'acqua", secondo il sindaco Fucci. "Una cambiale in ...
2016 I punti all'ordine del giorno Pomezia, Consiglio comunale: tutta la gestione dell'acqua in mano ad Acea Domani alle 14.00 il Consiglio comunale di Pomezia si riunirà per discutere ed eventualmente approvare ...
2016 "Guasti imprevisti" Pomezia senz'acqua, il Comune si scusa: "non abbiamo potuto avvisare" Rubinetti a secco e cittadini infuriati da quasi 24 ore in diverse zone di Pomezia. ...
2016 Cittadini infuriati Pomezia all'improvviso senz'acqua. Ieri guasto alla centrale, oggi una perdita AGGIORNAMENTI (4 ottobre): Non bastava l'interruzione idrica di ieri sera. Questa mattina, verso le 4.30, si ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
13:36 1490445360 Violenta rissa al Borgo medievale di Nettuno, la rabbia dei residenti esasperati
13:34 1490445240 Una delle due auto non si ferma col rosso, l'auto si schianta sul muro
11:00 1490436000 Mancano gli addetti alla raccolta differenziata, ci pensano i Vigili Urbani
10:39 1490434740 Crolla il tetto dove era salito per recuperare il pallone: grave un ragazzino
10:02 1490432520 Riparati i giochi vandalizzati, dito puntato sulle telecamere "inefficienti"
10:01 1490432460 Appalto mense ad Anzio, la consigliera Bonafoni: “Viva preoccupazione”
09:27 1490430420 Voli low cost a Latina invece che a Ciampino: (ri)proposto l'Aeroporto pontino
09:16 1490429760 Il Comune di Latina licenzi i due funzionari coinvolti nell'inchiesta Olimpia
08:59 1490428740 Necropolis, mezza ex Giunta di Ardea alla sbarra: udienza rinviata a luglio
08:35 1490427300 Cercava asparagi, trova un cadavere incaprettato e incappucciato
24/03 1490380020 Antonio Tombolillo eletto nuovo Presidente dell'Avis di Latina
24/03 1490379540 Il ritratto di Papa Gregorio XIII (XVI sec.) da Frascati al Giappone
24/03 1490378580 L’assessore Sanetti diventa mamma, gli auguri della Giunta di Nettuno
24/03 1490378340 Serata primavera ad Anzio, l'assessore Laura Nolfi: “Sono disgustata”
24/03 1490378100 Operazione di Polizia a Scacciapensieri, controlli su delle famiglie straniere
24/03 1490374920 Latina, mazza ferrata e coltellaccio in macchina: denunciato un 44enne
24/03 1490374500 Latina Scalo, alunni della Manuzio in visita al comando provinciale Carabinieri
24/03 1490374320 Addio Latina Ambiente, i rifiuti saranno gestiti da un'Azienda speciale
24/03 1490373060 Vittoria del Comune di Cori: il Tar blocca la nuova cava di calcare
24/03 1490370660 Frascati, ok al nuovo gemellaggio con la città russa di Obninsk
24/03 1490368320 Commissario per presunti abusi della consigliera M5S, ricorso respinto dal Tar
24/03 1490366940 Fiorucci: sì dei lavoratori all'accordo con la ditta. Licenziamenti scongiurati
24/03 1490366700 Caso Cervia, quella misteriosa visita al negozio della figlia
24/03 1490366640 Mamme dei Castelli e pontine presentano l'indagine sulla donazione del cordone
24/03 1490366040 «Le intimidazioni? Un attacco dall’interno». Parla il vicesindaco di Anzio