[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Acqua pubblica alla riscossa

Acqualatina: passa il bilancio, ma i Comuni dichiarano guerra al socio privato

È passato con il 60,79% il bilancio di Acqualatina grazie al voto favorevole del socio privato e dei Comuni Fondi, Sperlonga, Gaeta, Anzio, Giuliano di Roma, Monte San Biagio, Rocca Massima e Vallecorsa, tutti comuni retti da Forza Italia o liste a lei riconducibili. Si è consumata così la definitiva spaccatura tra i Comuni del territorio dove opera Acqualatina e il socio privato, che ormai ha solo l'appoggio dei figli politici di Fazzone e Cusani, ovvero coloro che permisero la creazione e l'approvazione di questa società di gestione dell'acqua pubblica, tanto contestata dai cittadini e coinvolta anche in numerose inchieste.

I Comuni come Latina, Terracina, Cisterna, Nettuno e altri minori sono dovuti uscire dall'aula al momento del voto. Questo perché gli stessi Comuni sono sotto scacco da parte di Depfa Bank che potrebbe applicare il cosiddetto "pegno sulle azioni" in caso di un "comportamento rilevante". In parole semplici: se i Comuni non si presentavano alla costituzione dell'assemblea o se votavano contro il bilancio sarebbe scattata una clausola capestro che avrebbe fatto piovere gli avvocati della banca tedesca nell'assemblea di Acqualatina, praticamente con potere illimitato su tutte le decisioni, come ad esempio quella delle tariffe da applicare.
Ricordiamo che la clausola capestro fu approvata solo dai Comuni dove governava Forza Italia, il partito di Fazzone e Cusani, appunto.

In pratica in questo momento è dunque venuto meno il principio secondo cui la maggioranza delle quote della società di gestione dell'acqua debba essere in mano ai soci pubblici, ovvero ai Comuni. Tralasciando anche il comportamento 'da zerbini' dei sindaci forzaitalioti, la clausola di pegno comporta che il potere decisionale in questo momento in Acqualatina non ce l'hanno i Comuni, ma Idrolatina (il socio privato) e la Depfa Bank, che inseme controllano il 70% delle quote. 

Raimondo Besson, amministratore delegato di Acqualatina, gioisce alla notizia dell'approvazione del bilancio di Acqualatina, mentre, dopo decenni di gestione, molti cittadini non hanno l'acqua, le perdite sono a livelli record, superiori a quelle registrate nei paesi del terzo mondo, una banca tedesca incombe sulle bollette degli utenti che subiranno probabilmente l'ennesimo enorme aumento. 

Il socio privato inoltre non ha permesso la discussione degli altri punti all'ordine del giorno, lasciando l'assemblea. In pratica una dichiarazione di guerra che sicuramente porterà la disputa tra le due parti anche in tribunale.

Si parla già di coinvolgere l'avvocato Alberto Lucarelli, uno degli autori dei testi referendari sull'Acqua pubblica, nonché principale attore della restituzione ai cittadini di Napoli della gestione della propria acqua.



Articoli Correlati:

11/06 Bilancio fortemente in utile, ma... Acqualatina: casse piene, rubinetti a secco. Si disperde il 70% dell'acqua Casse piene con un portentoso utile di esercizio dell’anno 2016 - il quarto consecutivo ottenuto ...
2016 Ad un costo di 22 milioni di euro Acea acquista le quote di Idrolatina, socio privato di Acqualatina Nell'ambito della strategia di crescita del Gruppo Acea che prevede, tra l'altro, il consolidamento della ...
2016 Il giallo Acqualatina, così espropriarono i Comuni. Le carte nascoste del mutuo Depfa Bank Riportare in mani totalmente pubbliche il servizio idrico attualmente gestito da Acqualatina sarà una fatica ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
20/11 1511208840 Indagine sul Deportivo, procedimento disciplinare per 3 dipendenti di Anzio
20/11 1511202600 Ninfa rischia di morire: lago e fiume con sempre meno acqua. Appello in Regione
20/11 1511198460 'Gente libera' si presenta ai cittadini di Velletri. Parola d'ordine: dialogo
20/11 1511197800 Il parcheggione di Nettuno riapre per Natale il Vicesindaco: “Orgoglio politico”
20/11 1511197140 Andrea Del Monte presenta a Londra il libro-disco dedicato a Pasolini
20/11 1511196840 Giovane di Aprilia trovato dai Carabinieri in possesso di 25 vasi etruschi
20/11 1511196180 Uccise la moglie e tentò di togliersi la vita: beneficerà dello sconto di pena
20/11 1511195580 Controlli a tappeto nelle periferie di Cocciano e Cisternole: fermati 25 veicoli
20/11 1511190960 La Russo e Mancini eletti a Marino per la campagna elettorale della Lombardi
20/11 1511190720 Contributo da 800mila euro per il Comune di Nettuno per la pista ciclo pedonale
20/11 1511190480 Il Comune di Nettuno si costituisce in giudizio contro Chiavetta e Cestarelli
20/11 1511189280 Domenica dedicata all'Albanum di Settimio Severo con proiezioni e dimostrazioni
20/11 1511188260 «Vi racconto Riina in manette», la storia dell'ex capo dei carabinieri di Ardea
20/11 1511186340 Rugby, Serie C1. Rugby Anzio Club, vittoria e terzo posto
20/11 1511182440 Girone G. Il Latina Calcio non sa più vincere, in bilico mister Chiappini
20/11 1511182320 Velletri, per la festa dell'Albero verrà piantato un ulivo in tutte le scuole
20/11 1511180880 Serie C2, Girone D. La Virtus Latina Scalo balza al comando
20/11 1511180640 Incidente sulla Migliara: muore un ciclista di 76 anni di Latina
20/11 1511180100 Petizione per segnalare il pericolo vicino alle scuole di Latina
20/11 1511175780 Serie A2, Girone Ovest. Benacquista Latina cuore e grinta, steso Scafati
20/11 1511173260 50 alberi per l'Oasi Verde di Latina donati dai Carabinieri Forestali
20/11 1511169060 Il movimento operaio della provincia pontina nel libro del prof Tasciotti
20/11 1511168940 Convegno sulla differenziata, buoni i risultati raggiunti ad Albano
20/11 1511168820 Finestre sulla Migrazione, un progetto nell'iniziativa "Aspettando il Natale"
20/11 1511167800 Campo Ascolano, firma convenzione col privato: «Presto scuola e campo sportivo»