[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

La morte il 27 dicembre 2013 in Clinica

Morì dopo il parto cesareo ad Aprilia, rinviato a giudizio un medico

Immagine generica
Immagine generica

Accusato di omicidio colposo per la morte di Simona Torosani, deceduta nella clinica “Città di Aprilia” dopo un parto cesareo, un medico romano, E. P., è stato rinviato a giudizio dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Pierpaolo Bortone. La donna, una 37enne originaria di Aprilia, ma residente a Nettuno, diede alla luce il suo secondo figlio e poi, a causa di una forte emorragia, il 27 dicembre 2013, spirò.

Il rinvio a giudizio del “camice bianco” è giunto dopo una lunga indagine, che aveva coinvolto ben dodici medici e che aveva portato il gip a disporre anche una perizia nelle forme dell’incidente probatorio, essendo arrivati i consulenti del pm e della difesa a conclusioni opposte. La tragedia della giovane mamma aveva spinto lo stesso ministro della salute, Beatrice Lorenzin, a inviare gli ispettori e i carabinieri del Nas ad Aprilia, dove raccolsero numerosi documenti e testimonianze. Nel corso del parto non sembravano essere emersi problemi particolari. Il primario cercò di difendere la struttura, scrivendo sui social network: “Dopo attenta valutazione della esatta dinamica degli eventi è da escludere alcuna responsabilità in capo alla struttura sanitaria. Attualmente gli atti sono a disposizione della autorità giudiziaria a cui ci rimettiamo per una attenta valutazione di eventuali responsabilità”. Per gli stessi periti nominati dal gip Mara Mattioli, il prof Costantino Ciallella, dell’università La Sapienza di Roma, e il chirurgo Achille Morici, però, la morte della donna era stata causata da errori compiuti dai sanitari. Per loro la causa della morte andava identificata in “una anemia acuta post emorragica da sanguinamento massivo post intervento di taglio cesareo, determinato dalla rottura dell’arteria uterina di destra, in soggetto operato di miomecromia (l’asportazione di un fibroma ndr) in corso di taglio cesareo e sottoposto, nel post operatorio, ad ulteriore intervento di isterectomia subtotale (asportazione di parte dell’utero ndr) e annessectomia (asportazione delle ovaie ndr). Si trattava di soggetto obeso, ma sostanzialmente esente da altre patologie congenite o acquisite che possano aver contribuito nel determinare il decesso”. “Nel corso del taglio cesareo e del contestuale intervento di miomectomia – avevano aggiunto - si individuano comportamenti del personale sanitario censurabili sul piano della correttezza e della tempestività. In assenza di assenza di tali comportamenti il decesso non si sarebbe verificato”. Alla fine a giudizio è finito il dott. E.P. e per lui la prima udienza è stata fissata per il prossimo 16 giugno, davanti al giudice del Tribunale di Latina, Laura Morselli. I familiari della vittima, intanto, assistiti dall’avvocato Filippo Iacoacci, si sono costituiti parte civile.



Articoli Correlati:

2016 La 26enne era con il fidanzato Violenza sessuale nell'agriturismo di Aprilia, rinviato a giudizio un 33enne È stato rinviato a giudizio con l'accusa di violenza sessuale e sequestro di persona consumata ...
2015 Per la morte di un 58enne di Aprilia Chiesto il processo per 7 medici della clinica Sant'Anna di Pomezia Chiesto il rinvio a giudizio di sette medici della clinica Sant’Anna di Pomezia. A distanza ...
2015 Morì Simona Torosani 37enne di nettuno Morì dopo il parto alla Clinica di Aprilia, per i periti fu colpa dei medici Simona Torosani è morta per colpa dei medici. Sono stati fatti errori durante il parto cesareo, con ...
2015 Ennesima lettera a Sindaco e Regione Aprilia, ultimatum della Clinica: più fondi o addio al pronto soccorso da sabato La doccia fredda stavolta sembra essere più imminente e devastante. La Casa di Cura Città ...
2014 Simona Torosani morì il 27 dicembre Morì nel 2013 dopo aver partorito all'ospedale di Aprilia: 12 medici indagati Il 27 dicembre dell’anno scorso, nella clinica “Città di Aprilia”, morì una mamma di 37 ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
13:52 1493293920 Coltivazioni devastate dalle gelate: perdita del raccolto almeno del 50%
12:46 1493289960 Giornata di sciopero degli addetti di Lazio Ambiente per venerdì 5 maggio
12:36 1493289360 Cimitero di Genzano: la prossima settimana partiranno i lavori di manutenzione
12:28 1493288880 'Cappuccetto Rosshow' chiude la rassegna teatrale per i piccoli al Sottoscala9
12:26 1493288760 Giulianello festeggia il Patrono S. Giuliano Martine con 2 giorni di iniziative
12:23 1493288580 La via di Spartacus: a piedi sull'Appia Antica da Bovillae (Frattocchie) a Roma
12:21 1493288460 I suoni del Lago... spring time: al via la stagione di eventi a Sabaudia
12:12 1493287920 Premio nazionale di poesia Masio Lauretti. La cerimonia di premiazione a Aprilia
12:02 1493287320 Ecco i bozzetti selezionati per la tradizionale Infiorata 2017 di Genzano
11:59 1493287140 Perde il controllo dell'auto che si schianta contro il muro dell'autolavaggio
11:34 1493285640 La Festa del Carciofo alla Matticella al mercato ortofrutticolo di Velletri
11:32 1493285520 Apre un nuovo McDonald's ad Aprilia in via Mascagni: domani l'inaugurazione
11:30 1493285400 Torna il Primo Maggio dei Castelli Romani con Moseek, Kutso e Johnny DalBasso
11:30 1493285400 Scontro tra tre auto in zona Zucchetti a Nettuno, sul posto la Polizia locale
11:18 1493284680 Castelli Romani Food Truck Festival a Marino: tre giorni di cibo, birra e musica
10:45 1493282700 "C'è una bomba in tribunale": evacuato il Palazzo, ma era un falso allarme
10:30 1493281800 Teresa De Sio, Nava e tanti altri per il concerto del Primo Maggio a Terracina
09:55 1493279700 In piazza Roma torna l'appuntamento con l'artigianato e il vintage
09:52 1493279520 Con i ragazzi e gli adulti alla scoperta dell'antica città di Aricia
09:50 1493279400 "Sbulliamo la Scena": spettacolo teatrale prodotto e realizzato dagli studenti
09:42 1493278920 Atto incendiario al Comune di Pomezia, Digos e Carabinieri indagano
09:12 1493277120 Picchiarono a sangue un presunto ladro di rame, condannati padre e figlio
09:04 1493276640 I soldi per le spese postali finivano nelle sue tasche: condannato un militare
08:20 1493274000 Madre e figlia si azzuffano in mezzo alla Pontina dopo l'incidente
08:14 1493273640 Molestate e inseguite da un giovane, paura per due ragazzine ad Aprilia