[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Latina, 18milioni in bilico

Bando periferie: progetti in alto mare, ‘benedetto’ il ritardo del Governo

LA FIRMA A PALAZZO CHIGI
Lo slittamento delle date sull'erogazione dei 18 milioni favorisce Latina
LA FIRMA A PALAZZO CHIGI Lo slittamento delle date sull'erogazione dei 18 milioni favorisce Latina

Una volta tanto i ritardi del governo – più o meno volontari – fanno tirare un sospiro di sollievo ai Comuni. Il contesto è quello del bando indetto dalla Presidenza del Consiglio di ben 2 miliardi di euro per il recupero delle aree degradate nelle aree di periferia urbana. Latina ha partecipato, presentando un parco progetti dal profilo emergenziale, ottenendo però il massimo del finanziamento disponibile ai capoluoghi di provincia, vale a dire 18milioni di euro. Ma con l’inchiostro ancora fresco sul documento che stipulava la sigla della convenzione tra i Comuni che hanno avuto accesso al bando e il Governo (firmata nei primi giorno dello scorso marzo) erano già impresse le perplessità per il Comune di Latina nel riuscire a tenere fede agli accordi cronologici e le limitazioni tecniche imposte dal bando. Questo perché molti dei progetti presentati dal comune pontino sono costellati di piccole e grandi imperfezioni, consistenti ritardi progettuali che si traducono in impedimenti tecnici rilevanti. Basti pensare che il 40% del finanziamento ottenuto (la bellezza di otto milioni di euro) si dovrebbero investire sul prolungamento di via Massaro, a Latina Lido, sogno ventennale che da sempre sarebbe rivolto a scaricare il traffico da via del Lungomare. Il progetto in questione è arretrato dal punto di vista progettuale (è ancora in fase preliminare mentre il bando richiede solo lavorazioni in fase attuativa), è soggetto a variante urbanistica (in contrasto con il dettame del bando che richiede solo progetti conformi agli strumenti urbanistici vigenti) e per giunta sul nuovo tratto di via Massaro pende l’attenzione della Regione che vorrebbe una Valutazione di Impatto Ambientale. Sono impedimenti che potrebbero portare via mesi - per non dire anni - ad un progetto tanto complesso. Ma dal canto suo l’ente erogante (la Presidenza del Consiglio) tentenna nel formare gli organi che dovrebbero valutare gli elaborati dei vari comuni (la commissione è stata formata poco prima delle feste pasquali quando doveva essere al lavoro da febbraio) e ancora non avrebbe fatto trascrivere (da quanto affermano esponenti della Giunta Coletta alla stampa) la convenzione tra il Governo e i Comuni alla Corte dei Conti. Solo quando questa convenzione sarà sul tavolo dell’organo di controllo dovrebbero scattare (sempre secondo la Giunta Coletta) i famosi sessanta giorni che sono la vera tagliola per la presentazione definitiva dei progetti. La Presidenza del Consiglio probabilmente ha ascoltato le preoccupazioni dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) che riportava la voce dei molti comuni aderenti al bando portatori di elaborati progettuali altrettanto carenti a quelli presentati da Latina. Per cui la lentezza del governo crea un cuscinetto temporale capace di dare respiro ai Comuni in affanno a molti Comuni italiani, e potrebbe non essere un segno di inefficienza ma un gesto volontario per sostenere queste istanze. Ma per via Massaro la partita non è semplice, per limitarci a Latina, e rischia di essere solo un palliativo. Non sono solo gli uffici comunali ad essere sotto pressione infatti in questo insieme di progetti. Perché perdere in un colpo solo oltre il 40% del finanziamento promesso dal Governo, con un altro 10-15% ballerino espone il Comune a perdere delle opere importanti per la città. Ecco perché, una volta tanto, i ritardi del governo fanno ben sperare i comuni e in particolare il sindaco Coletta, che su questi diciotto milioni, gioca una fetta importante della sua credibilità politica. 

I progetti presentati
Tra i progetti presentati dal Comune di Latina la riqualificazione del parco di via Pantanaccio, della pista ciclabile Nascosa-Capoportiere, della rotonda in viale Le Corbusier,  della ristrutturazione della scuola Vito Fabiano, della riqualificazione dell'ex Garage Ruspi, del Centro Le Tamerici, di via Massaro. Tra i progetti sociali il progetto “Fuori-Orario” nelle scuole, corsi di italiano per stranieri, “Sogni e Bisogni” per i giovani, “Mediazione Sociale” per diminuire il conflitto sociale. Quattro i progetti di finanza per la riqualificazione dell'ex Cinema Corso, delle ex autolinee, la realizzazione di una piscina con copertura mobile e la riqualificazione di via Rossetti con centro commerciale.


Articoli Correlati:

12/03 Latina, il piano del Comune Lavori pubblici: gli interventi (e i fondi) previsti per i prossimi tre anni Con una delibera di giunta è stata pubblicato il programma triennali di lavori che l'amministrazione ...
2016 Latina, errori sulla piazza appena nata Piazza Moro: discese per disabili da una parte, strisce pedonali dall'altra Sono terminati da poco più di cinque mesi i lavori di riqualificazione di Piazza Moro, ...
2015 Latina, tutte le info per candidarsi Verso un elenco ditte a cui il Comune potrà rivolgersi per lavori pubblici In seguito all’approvazione del "Regolamento per l'affidamento dei lavori, servizi e forniture in economia", l’Amministrazione ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
20/10 1508532540 Tifosi violenti ad Anzio, le tribune dello stadio Bruschini restano chiuse
20/10 1508532420 Candidato e regole a 5 stelle, i Grilli di Anzio pronti a scendere in campo
20/10 1508523060 Ardea, barbagianni ferito da pallini da caccia salvato dalla protezione civile
20/10 1508520000 Cambia ancora il numero della Guardia Medica ad Aprilia-Cisterna-Cori-R.Massima
20/10 1508519100 353mila euro dal Ministero a Latina grazie all'accoglienza dei migranti
20/10 1508518380 Domani sera il Recital del pianista Alexander Gadjiev a Palazzo Chigi
20/10 1508518140 Lo straziante saluto alla giovane sostituto commissario Alessandra Lorenzini
20/10 1508517840 Badante riesce a farsi intestare 1,3 milioni di polizze vita da un anziano
20/10 1508516100 Sedi giudiziarie, rimborsi trentennali ai Comuni ospitanti: il caso alla Camera
20/10 1508514120 Abbandono di rifiuti: sequestrati 5500 mq di terreno tra Terracina e Sabaudia
20/10 1508513820 Biogas Suvenergy, il Comune di Ardea presenta una memoria ostativa
20/10 1508513400 Discarica La Cogna, no della Regione: case troppo vicine. Ardea esulta
20/10 1508509920 Anzio, il Sindaco Bruschini azzera la giunta, fuori anche Placidi e la Cafà
20/10 1508509560 Donna a piedi sulla Pontina investita da un'auto: versa in gravi condizioni
20/10 1508503380 Anche al Liceo di Aprilia alcuni prof in sciopero della fame per lo Ius Soli
20/10 1508501940 Mamma-commessa chiede il riposo domenicale, trasferita: si incatena all'Outlet
20/10 1508500680 Ardea, consulta delle disabilità: eletta presidente Barbara Tamanti
20/10 1508499960 Eletto il nuovo segretario del Pd di Ardea: è il 29enne Vincenzo Contì
20/10 1508499360 Bimbo non vaccinato respinto dalla scuola: il Tar Lazio dà ragione al preside
20/10 1508499300 Eco X, i soldi della fidejussione potrebbero non bastare per la bonifica
20/10 1508497380 50enne ai domiciliari continuava l'attività di spaccio dalla sua abitazione
20/10 1508493900 La Fiera del Disco al Garage Ruspi: due giorni per festeggiare il vinile
20/10 1508492460 Tutte le celebrazioni previste per festeggiare il trentennale del Festival Liszt
20/10 1508492340 Passeggiata tra le vie dell'Arte, un mese di mostre all'Art Cafè
20/10 1508492040 Convegno su Endomestriosi: diagnosi, impatto psicologico e alimentazione