[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Appello al Comune di Frascati

Pendolari di Tor Vergata sul piede di guerra chiedono un parcheggio nuovo

Sul piede di guerre i pendolari che usufruiscono della Stazione di Tor Vergata per raggiungere Roma Termini e ritornare alla fine della giornata di lavoro.  La loro è un’odissea quotidiana per carenza di parcheggi, aggravata dal fatto che l’unico accessibile sterrato, da oltre un anno e mezzo non è fruibile a causa del cantiere aperto per la realizzazione del raddoppio del cavalcavia di via di Perazzeta, verso il centro di ricerca Esa-Esrin. Un cantiere che, non si sa perché, è  fermo da oltre un anno, così trovare un posto auto nelle adiacenze della stazione (raggiungibile per lo più con un mezzo proprio) è diventata ormai una mission impossibile per i pendolari, i quali in questi giorni si stanno mobilitando, attraverso un comitato spontaneo e, con un volantinaggio, invitano i viaggiatori ad inviare mail di protesta al Comune di Frascati. Chiedono “la riapertura immediata dello spiazzo sterrato, previa pulizia  delle erbacce e dei rovi che hanno invaso lo slargo e l’avvio della realizzazione del parcheggio multipiano”. Intervento, questo il cui protocollo d’intesa fu firmato nel 2007 dalla ex Provincia di Roma, e che l’attuale Città metropolitana non ha ancora non ha ancora ripreso in mano.”La stazione è un importante centro di snodo e mancano i servizi- scrivono nel volantino – A distanza di ben due anni dall’incontro con il vicesindaco, i pendolari della fermata di Tor Vergata si uniscono per segnalare le crescenti difficoltà nel trovare parcheggio. I lavori per l’ampliamento del ponte di collegamento con i laboratori Esa sono fermi da quasi un anno e lo spiazzo sterrato resta praticamente inutilizzato creando un danno a tutti gli utenti della stazione ferroviaria. Inoltre- proseguono- molti di noi si sono ritrovati a pagare diverse multe per divieto di sosta, le auto aumentano ogni giorno di più e già alle 7,30 i parcheggi “autorizzati” sono già occupati. Si sono anche manifestati atti di vandalismo a discapito delle auto. Riteniamo che non si possa più far finta di nulla”. Un malcontento più che legittimo, quello di questi cittadini, che  con  la loro mobilitazione sperano di sensibilizzare chi di dovere a dare risposte alle loro istanze. “La stazione di Tor Vergata , utilizzata ogni giorno da migliaia di pendolari  è ormai abbandonata a se stessa e resta una fermata a servizi zero. Neanche il servizio primario della vendita dei biglietti è fornito dalle Ferrovie, poiché sono state eliminate le casse automatiche – scrive Veronica – Inoltre il parcheggio privato adiacente alla stazione ha un abbonamento di addirittura 55 euro, mentre  la realizzazione di un parcheggio multipiano, pomposamente annunciata nel 2007 non è mai stata presa seriamente in considerazione. Noi pendolari abbiamo il diritto di poter lasciare la nostra auto senza costi aggiuntivi. Anche Anna manifesta “tutto il suo tutto disappunto per la situazione ancora irrisolta. Invece di venire incontro alle esigenze dei lavoratori pendolari – aggiunge – la polizia municipale è oltremodo severa e intransigente e l’amministrazione comunale assolutamente insensibile alle necessità dei pendolari. Le vostre multe sono uno schiaffo ai cittadini e la mancanza di soluzioni un’ingiustizia alla vergogna. Auspico una risposta con delle soluzioni”. Anche Massimo evidenzia nella mail “l’assoluta carenza di parcheggi gratuiti presso la stazione di Tor Vergata, volti a favorire l’utilizzo dello snodo ferroviario che è essenziale per coloro che si recano giornalmente a Roma e per decrementare il traffico su gomma che affligge la nostra cittadina. L’amministrazione cittadina nulla fa per favorire l’utilizzo di questa stazione ma, al contrario non è infrequente l’elevazione di verbali per sosta vietata volti a punire  gli utilizzatori del treno”. Anche il Partito Democratico si inserisce nella discussione sulla problematica e ricorda “Da amministratori di Frascati nell’ottobre del 2015 adottammo provvedimenti straordinari per consentire ai pendolari per potere avere degli stalli per lasciare la propria auto lungo via Enrico Fermi e, limitatamente, all’inizio del senso unico di via di Perazzeta. Provvedimenti che servivano per tamponare il disagio che sarebbe dovuto durare pochi mes i- E’ evidente - sottolineano dal Pd- che quei provvedimenti non bastano più. La domanda è: che cosa sta facendo la Città  metropolitana, titolare del’intervento per la realizzazione del nuovo cavalcavia verso Esa-Esrin? Perché i lavori sono fermi da mesi e non si ha alcuna notizia sui motivi della sospensione del cantiere? Interesseremo di questo problema il gruppo Pd in Città metropolitana, perché riteniamo che le istanze dei pendolari siano più che legittime!”. Insomma, un altro argomento  su cui di battere in campagna elettorale, di cui i candidati a sindaco non potranno non tenere conto.



Articoli Correlati:

2016 Pendolari soddisfatti, ma... Treni nuovi sulla Albano-Roma, ma i disagi restano e i posti a sedere sono meno Migliora, ma non troppo, la vita dei pendolari dei Castelli romani. Nella tratta Albano – ...
2014 Treni in ritardo e impianti manomessi Ancora una giornata di passione per i pendolari della provincia di Latina Ancora una giornata di passione per i pendolri pontini. Sembrano non avere mai fine i disagi sulle ...
2014 Aprilia, posti gratuiti e non Nuovo parcheggio in stazione: 2800 mq per le auto dei pendolari L’Amministrazione Comunale ha raggiunto l’intesa con la società Bolton Alimentari (sito industriale adiacente alla stazione ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
21:13 1493493180 Trovato morto in una grotta della Tuscia il geologo di Latina scomparso da ieri
19:24 1493486640 Una nuova caserma per i Vigili del Fuoco di Terracina: accordo col Comune
17:20 1493479200 Lievito 2017 chiude con la passeggiata in Semprevisa e il film di Notaro
16:56 1493477760 L’Inps non rinnova le convenzioni, i Caf di tutta Italia sospendono l’Isee
16:52 1493477520 Analisi allarmanti, il Sindaco di Nettuno recinta la spiaggia libera a San Rocco
16:50 1493477400 Il senatore Gaetti convoca forze dell’ordine e Procura per la sicurezza
16:47 1493477220 Primarie per eleggere il Segretario del Pd, tre i seggi allestiti a Nettuno
15:26 1493472360 In Fiera anche la Presidente Della Penna. Domani protagonisti kiwi e melograno
15:21 1493472060 Auto in sosta sulla pista ciclabile, rischia l'investimento dal... carro funebre
14:53 1493470380 Secondo tamponamento un 24 ore sull'Appia a Cisterna in meno di 24 ore
14:46 1493469960 Nuovo asfalto sulla strada distrutta dall'incendio dell'autocisterna
14:34 1493469240 Inneggiava all'attentatore di Berlino, egiziano "pontino" espulso dall'Italia
10:57 1493456220 Ruba in un'auto sotto gli occhi di un ex poliziotto, che lo fa arrestare
10:51 1493455860 Apre McDonald's nel centro di Aprilia: al lavoro 50 ragazzi. Ecco le innovazioni
10:30 1493454600 Sermoneta dedica il weekend alle donne: al via "Sermoneta si tinge di rosa"
10:27 1493454420 Il Vescovo di Latina in visita a Tres Tabernae, che ospitò l'apostolo Paolo
09:54 1493452440 Notte di sangue a Latina, la Questura chiude per 30 giorni il Bar Florian
09:45 1493451900 Sbanda con l'auto, finisce sul marciapiede, abbatte alcuni pali e si ribalta
08:53 1493448780 Navette gratuite a Terracina dal mercato al Molo per il concerto del 1° maggio
08:39 1493447940 Cisterna, Primarie Pd: Elisa Giorgi candidata all'assemblea nazionale
08:24 1493447040 Milvia Monachesi tenta il bis da Sindaco di Castel Gandolfo e lancia "Insieme"
08:14 1493446440 La FC Aprilia Calcio in lutto: addio all'ex dirigente Bruno Francescotti
08:06 1493445960 Lite e omicidio al parcheggio multipiano: dipendente Poste condannata a 16 anni
07:55 1493445300 Scontro sull'Appia, tre auto coinvolte : ferito un bambino
28/04 1493407560 Turismo sostenibile, Bernardi di Nettuno relatore al convegno in Senato