[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Appello al Comune di Frascati

Pendolari di Tor Vergata sul piede di guerra chiedono un parcheggio nuovo

Sul piede di guerre i pendolari che usufruiscono della Stazione di Tor Vergata per raggiungere Roma Termini e ritornare alla fine della giornata di lavoro.  La loro è un’odissea quotidiana per carenza di parcheggi, aggravata dal fatto che l’unico accessibile sterrato, da oltre un anno e mezzo non è fruibile a causa del cantiere aperto per la realizzazione del raddoppio del cavalcavia di via di Perazzeta, verso il centro di ricerca Esa-Esrin. Un cantiere che, non si sa perché, è  fermo da oltre un anno, così trovare un posto auto nelle adiacenze della stazione (raggiungibile per lo più con un mezzo proprio) è diventata ormai una mission impossibile per i pendolari, i quali in questi giorni si stanno mobilitando, attraverso un comitato spontaneo e, con un volantinaggio, invitano i viaggiatori ad inviare mail di protesta al Comune di Frascati. Chiedono “la riapertura immediata dello spiazzo sterrato, previa pulizia  delle erbacce e dei rovi che hanno invaso lo slargo e l’avvio della realizzazione del parcheggio multipiano”. Intervento, questo il cui protocollo d’intesa fu firmato nel 2007 dalla ex Provincia di Roma, e che l’attuale Città metropolitana non ha ancora non ha ancora ripreso in mano.”La stazione è un importante centro di snodo e mancano i servizi- scrivono nel volantino – A distanza di ben due anni dall’incontro con il vicesindaco, i pendolari della fermata di Tor Vergata si uniscono per segnalare le crescenti difficoltà nel trovare parcheggio. I lavori per l’ampliamento del ponte di collegamento con i laboratori Esa sono fermi da quasi un anno e lo spiazzo sterrato resta praticamente inutilizzato creando un danno a tutti gli utenti della stazione ferroviaria. Inoltre- proseguono- molti di noi si sono ritrovati a pagare diverse multe per divieto di sosta, le auto aumentano ogni giorno di più e già alle 7,30 i parcheggi “autorizzati” sono già occupati. Si sono anche manifestati atti di vandalismo a discapito delle auto. Riteniamo che non si possa più far finta di nulla”. Un malcontento più che legittimo, quello di questi cittadini, che  con  la loro mobilitazione sperano di sensibilizzare chi di dovere a dare risposte alle loro istanze. “La stazione di Tor Vergata , utilizzata ogni giorno da migliaia di pendolari  è ormai abbandonata a se stessa e resta una fermata a servizi zero. Neanche il servizio primario della vendita dei biglietti è fornito dalle Ferrovie, poiché sono state eliminate le casse automatiche – scrive Veronica – Inoltre il parcheggio privato adiacente alla stazione ha un abbonamento di addirittura 55 euro, mentre  la realizzazione di un parcheggio multipiano, pomposamente annunciata nel 2007 non è mai stata presa seriamente in considerazione. Noi pendolari abbiamo il diritto di poter lasciare la nostra auto senza costi aggiuntivi. Anche Anna manifesta “tutto il suo tutto disappunto per la situazione ancora irrisolta. Invece di venire incontro alle esigenze dei lavoratori pendolari – aggiunge – la polizia municipale è oltremodo severa e intransigente e l’amministrazione comunale assolutamente insensibile alle necessità dei pendolari. Le vostre multe sono uno schiaffo ai cittadini e la mancanza di soluzioni un’ingiustizia alla vergogna. Auspico una risposta con delle soluzioni”. Anche Massimo evidenzia nella mail “l’assoluta carenza di parcheggi gratuiti presso la stazione di Tor Vergata, volti a favorire l’utilizzo dello snodo ferroviario che è essenziale per coloro che si recano giornalmente a Roma e per decrementare il traffico su gomma che affligge la nostra cittadina. L’amministrazione cittadina nulla fa per favorire l’utilizzo di questa stazione ma, al contrario non è infrequente l’elevazione di verbali per sosta vietata volti a punire  gli utilizzatori del treno”. Anche il Partito Democratico si inserisce nella discussione sulla problematica e ricorda “Da amministratori di Frascati nell’ottobre del 2015 adottammo provvedimenti straordinari per consentire ai pendolari per potere avere degli stalli per lasciare la propria auto lungo via Enrico Fermi e, limitatamente, all’inizio del senso unico di via di Perazzeta. Provvedimenti che servivano per tamponare il disagio che sarebbe dovuto durare pochi mes i- E’ evidente - sottolineano dal Pd- che quei provvedimenti non bastano più. La domanda è: che cosa sta facendo la Città  metropolitana, titolare del’intervento per la realizzazione del nuovo cavalcavia verso Esa-Esrin? Perché i lavori sono fermi da mesi e non si ha alcuna notizia sui motivi della sospensione del cantiere? Interesseremo di questo problema il gruppo Pd in Città metropolitana, perché riteniamo che le istanze dei pendolari siano più che legittime!”. Insomma, un altro argomento  su cui di battere in campagna elettorale, di cui i candidati a sindaco non potranno non tenere conto.



Articoli Correlati:

2016 Pendolari soddisfatti, ma... Treni nuovi sulla Albano-Roma, ma i disagi restano e i posti a sedere sono meno Migliora, ma non troppo, la vita dei pendolari dei Castelli romani. Nella tratta Albano – ...
2014 Treni in ritardo e impianti manomessi Ancora una giornata di passione per i pendolari della provincia di Latina Ancora una giornata di passione per i pendolri pontini. Sembrano non avere mai fine i disagi sulle ...
2014 Aprilia, posti gratuiti e non Nuovo parcheggio in stazione: 2800 mq per le auto dei pendolari L’Amministrazione Comunale ha raggiunto l’intesa con la società Bolton Alimentari (sito industriale adiacente alla stazione ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
19:40 1503078000 Addio a Renato Cavalieri un pezzo di storia del colore e del commercio a Nettuno
19:37 1503077820 Salvò bambina nelle acque di Latina a Valerio Catoia il primo lancio al Borghese
19:36 1503077760 Turisti entrano abusivamente nel Castello di Torre Astura, la segnalazione
19:33 1503077580 La Polizia scova deposito di auto rubate e cannibalizzate in zona Anzio 2
17:16 1503069360 Pompieri e protezione civile al lavoro fino a tarda notte per spegnere le fiamme
16:44 1503067440 Fermento torna a settembre e chiude l'estate di Latina con birre di qualità
16:18 1503065880 In fiamme il bosco di via Capo d'Acqua, colpito anche il cimitero
16:13 1503065580 Avevano provato a svaligiare due case a Borgo Montello e Le Ferriere, denunciati
16:07 1503065220 Arsenico nell’acqua: ecco dove trovare le autobotti in vari punti di Aprilia
15:57 1503064620 76enne si tuffa in acqua, ma si sente male e muore nelle acque di Ventotene
15:47 1503064020 Litiga con la ex e prova a investirla davanti alla caserma, arrestato 27enne
15:11 1503061860 Incendio tra Torricola e Santa Palomba, disagi per i pendolari di Pomezia
13:45 1503056700 Bimba di 8 mesi cade dal seggiolone, trasportata in eliambulanza a Roma
10:58 1503046680 21enne trovato seminudo sul terrazzo di casa di un altro pregiudicato
10:29 1503044940 Lite tra marito e moglie: lei gli incendia il furgone. Denunciata dalla polizia
10:17 1503044220 Interventi di rimozione di erbacce e pulizia delle caditoie a Genzano
09:56 1503042960 Vegetazione e rifiuti in fiamme in via Capo d'Acqua e nei pressi del cimitero
09:47 1503042420 Sub accusa un malore nelle acque di San Felice Circeo, salvataggio in corso
09:23 1503040980 Crollo del solaio in via Mameli, le famiglie potranno rientrare in casa
09:11 1503040260 Samuele Paratore è stato ritrovato questa mattina a Campo di Carne
09:05 1503039900 Va a fuoco un autoarticolato carico di casse di plastica sulla Monti Lepini
17/08 1502997780 Furgone in fiamme su via dei Cinque Archi, pronto intervento dei pompieri
17/08 1502988060 Il Comune conferma: l'ingresso alla spiaggia in località Bufalara è gratuito
17/08 1502986320 Arsenico a Nettuno, servono circa 10 giorni per tornare ad usare l’acqua
17/08 1502985780 Fuoco in via Monte Cagnolo, coinvolta anche la linea ferroviaria Roma-Velletri