[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

L'episodio avvenne il 6 marzo 2016

Duplice tentato omicidio al Circeo a zio e nipote: 33enne condannato a 7 anni

le indagini dopo il doppio agguato al Circeo
le indagini dopo il doppio agguato al Circeo

Tre condanne, un’assoluzione e un rinvio a giudizio. Si è conclusa così, davanti al giudice Laura Matilde Campoli, l’udienza preliminare per il duplice tentato omicidio del 6 marzo 2016 a San Felice Circeo.
Secondo il pubblico ministero Gregorio Capasso, il latinense Alessandro Zof, ritenuto l’autore del ferimento a colpi di pistola, su viale Circe, dei terracinesi Roberto Guizzon e Alessio De Cupis, dopo un litigio per futili motivi all’interno dell’American Bar, anche se il movente sempre per il pubblico ministero sarebbe tanto più grave quanto indeterminato, si sarebbe recato a Latina, avrebbe preso una pistola calibro 9*21 e, tornato al Circeo, avrebbe cercato di uccidere Guizzon e il nipote. Vicenda per cui Zof, difesi dagli avvocati Alessia Vita e Giancarlo Vitelli, è stato condannato a sette anni di reclusione. Il fratello, invece, Fabio Zof, difeso dall’avvocato Sandro Marcheselli e finito imputato per concorso nella detenzione illecita della pistola utilizzata per l’agguato, prelevando Alessandro da San Felice, dopo il duplice tentativo di omicidio, e riaccompagnandolo nel capoluogo pontino, è stato assolto, come chiesto dallo stesso pm. Lello Gallo, accusato di favoreggiamento e concorso in detenzione illecita della pistola con Zof, difeso dall’avvocato Oreste Palmieri, è stato condannato a due anni, ma solo per favoreggiamento, essendo stato assolto dall’altro reato. Condanna infine a due anni poi per Paolo Di Martino, di Napoli, anche lui accusato di favoreggiamento, mentre l’apriliano Emanuele Scaglione, per lo stesso reato, è stato rinviato a giudizio. Per quest’ultimo, che non ha scelto riti alternativi, difeso dall’avvocato Leonardo Palombi, il processo inizierà il prossimo 11 novembre, davanti al giudice Maria Assunta Fosso. Nello specifico, per gli inquirenti, subito dopo i fatti Scaglione avrebbe accompagnato l’amico Zof a Napoli, a casa di Di Martino, e quest’ultimo lo avrebbe ospitato, lavando anche la Smart del giovane per cancellare tracce di polvere da sparo.
Il pubblico ministero Capasso aveva chiesto condanne a 10 anni di reclusione per Zof, a 4 anni per il pregiudicato Lello Gallo, e a due anni per Di Martino e Scaglione.

Clemente Pistilli



Articoli Correlati:

2016 Rigettato il ricorso Duplice tentato omicidio al Circeo, carcere confermato per Zof Carcere confermato. La Cassazione ha rigettato il ricorso di Alessandro Zof e avallato così l’ordinanza ...
2015 San Felice, incidente autonomo Si ribalta con l'auto al Circeo, ferito estratto dai Vigili del Fuoco Alle 7.45 di questa mattina la squadra Vigilfuoco 3A di Terracina è intervenuta in via ...
12/08 Denunciato 15enne del Circeo per furto Controlli dell'Arma a Terracina e San Felice contro piromani e ladruncoli Intensa attività preventiva contro gli incendi da parte dei Carabinieri della Compagnia di Terracina e ...
10/08 Appuntamento venerdì 11 agosto Danilo Rea in concerto gratuito a San Felice Circeo Proseguono i grandi eventi dell’estate di San Felice Circeo. Domani venerdì 11 agosto ore 21,30 presso lo ...
10/08 La vittima ha opposto strenua resistenza Tenta di violentare una 18enne sul lungomare di San Felice: scoperto e arrestato E' stato rintracciato e tratto in arresto nella flagranza del reato di “tentata violenza sessuale”, ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
19:26 1502904360 Stella Maris: grande partecipazione per la 35esima edizione della processione
19:00 1502902800 Aprilia Calcio, si parte il 3 settembre in casa contro la Lupa Roma
18:51 1502902260 Anzio Calcio, Di Ventura: "la mia esperienza al servizio della squadra"
18:45 1502901900 Ball Don't Lie Latina, è stato un successo
18:41 1502901660 Memorial Cristina Varani, numeri e curiosità della Terza Edizione
13:47 1502884020 Treni bollenti: pendolari fotografano le temperature a bordo e protestano
13:37 1502883420 25enne sorpreso mentre vende marijuana ad un 18enne: arrestato
13:13 1502881980 “Il mare di Anzio è pulito”, residenti e turisti difendono il loro Lido
11:59 1502877540 Lanterne cinesi incendiano azienda a Lido dei Pini, lo sfogo del titolare
11:57 1502877420 Bonifiche su tutto il territorio di Nettuno, controffensiva agli zozzoni
11:54 1502877240 Cafone con il Maggiolone lava l’auto all’autobotte di Acqualatina a Nettuno
11:50 1502877000 Mare sporco, le segnalazioni ad Anzio: scattano i controlli della Capitaneria
11:47 1502876820 Tg3 a Nettuno per la questione arsenico, domani vertice tra Comune e Acqualatina
09:44 1502869440 Danneggiato l'ingresso della sede della Croce Rossa: vandali o ladri?
09:38 1502869080 Danni all'area archeologica di Lanuvio, il Sindaco: staneremo i responsabili
09:34 1502868840 Avvertite due scosse di terremoto di magnitudo 1.9 a Bassiano
09:21 1502868060 Incendio lungo il canale di bonifica di Sabaudia. Indagini in corso
15/08 1502815740 Minorenne sorpreso a rubare occhiali e pennetta usb da una macchina parcheggiata
15/08 1502815140 Provincia di Latina in fiamme: 5 incendi hanno impegnato i Vigili del Fuoco
15/08 1502814300 Nemi: auto finisce nel lago, recuperata dopo due giorni di lavoro
15/08 1502798400 Cala il numero di reati commessi a Latina, ma crescono i controlli
15/08 1502782260 Boldrini denuncia chi la insulta: utenti di Nettuno, Latina e Frascati a rischio
15/08 1502781000 Investito da un'auto in piazza San Marco, 80enne muore una settimana dopo
15/08 1502779080 Sul lungomare di Torvajanica una tartaruga caretta caretta spiaggiata
15/08 1502777700 Arsenico a Nettuno, Cisterna, Aprilia e Latina, arrivano le autobotti