[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

A cinque mesi dal rogo Eco X

Sicurezza ambientale: il Coordinamento di Pomezia lancia la raccolta firme

La nube tossica salita dallo stabilimento incendiato della ex Eco X di Pomezia
La nube tossica salita dallo stabilimento incendiato della ex Eco X di Pomezia

A cinque mesi esatti dall'incendio che ha distrutto il sito della Eco X di Pomezia, da cui si è sollevata una nube nera che ha terrorizzato per giorni la popolazione, il Coordinamento dei comitati di quartiere, formatosi proprio in quei giorni, torna a richiamare l'attenzione della politica e delle istituzioni per scoprire cosa realmente è accaduto quel giorno e quale è stato l'eventuale impatto sulla salute dei cittadini. "Cosa abbiamo respirato? - chiedono - Qual è l'impatto sulla nostra salute? Di cosa altro abbiamo bisogno, dopo l’incendio della discarica di Roncigliano, dopo il rogo di Pratiko (praticamente in piena città), dopo il disastro della Eco Sistemi per l’Ambiente (meglio nota come Eco X), dopo l’immensa discarica di amianto in località Valle Caia, per porre un freno e pianificare azioni correttive? Esiste una mappatura ufficiale dei centri di lavorazione che in caso d’incidente potrebbero ulteriormente compromettere la salute dei cittadini? Esiste un piano di emergenza a cui attenersi per evitare improvvisazioni?". Il timore è quello che in futuro, senza un'adeguata attenzione e prevenzione, possano verificarsi di nuovo disastri simili. 

"Dopo l'incendio EcoX, il Coordinamento dei Comitati di Quartiere di Pomezia e Torvaianica ha sempre cercato di mantenere un atteggiamento oggettivo e pragmatico, diffondendo costantemente solo notizie acquisite da fonti "ufficiali" e segnalazioni preventivamente verificate", spiegano. "Sono stati organizzati diversi incontri pubblici aperti a tutta la cittadinanza, invitando professionisti del settore, per avere un quadro più chiaro della situazione che è stato esposto nelle due assemblee pubbliche "A fuoco spento?" dove sono state fornite informazioni e approfondimenti in merito all’inquinamento ambientale. (...) È stata sollevata fin da subito la necessità e l'urgenza di procedere ad una rapida e non rimandabile messa in sicurezza del sito, che continuava a proporre nuove e continue riaccensioni del materiale incombusto depositato nell’area interessata dal rogo del 5 maggio 2017, quindi il trasferimento del materiale combusto in altro sito e la necessità di un servizio di vigilanza, visto che lo stesso è ancora effettuato dai cittadini".

"Con il calo dell’attenzione da parte dei mass-media e la diffusione dei dati ufficiali delle analisi di ARPA Lazio - denunciano - il tutto sembra essere stato ridimensionato ad un normale incidente di percorso. Noi continuiamo a tenere alta l'attenzione su questa ennesima tragedia annunciata, che ormai sembra storia passata". "Una città come Pomezia dove esistono altre realtà industriali simili alla EcoX e dove abbiamo subito abbandoni di materiali che ancora, dopo decenni, continuano ad inquinare, esiste un sistema di verifica e controllo e costante di queste aziende/siti da parte degli organi preposti? Come evitare in futuro il ripetersi di simili disastri ambientali ed ecologi? Ma soprattutto abbiamo una consapevolezza dell'inquinamento e delle conseguenze sulla salute dei cittadini di questo territorio, indipendente dall'incendio EcoX? Nel mese di settembre 2017, il Coordinamento è stato ricevuto dal Sindaco di Pomezia dove sono stati portati all'attenzione dell'amministrazione 13 punti, tra i quali la richiesta di messa in sicurezza del sito e sgravi fiscali per le aziende coinvolte. Le uniche risposte che abbiamo a disposizione sono disponibili sui siti istituzionali (Comune, Regione, ARPA, ecc.) tuttavia, tale documentazione non può in nessun modo rassicurare e tranquillizzare i cittadini che, a questo punto, chiedono di porre le stesse domande direttamente anche agli apparati dello Stato Centrale deputati a gestire i disastri ambientali/ecologici".

"Il Coordinamento dei Quartieri di Pomezia e Torvaianica, in espressione di quanto segnalato dai vari Comitati di Quartiere, si è attivato in rappresentanza e coordinamento degli stessi, per una pubblica raccolta firme al fine di chiedere alle istituzioni competenti e responsabili quanto di seguito:

- Messa in sicurezza totale e bonifica del sito della Eco Sistemi per L’Ambiente (meglio nota come EcoX), combusto nel rogo del 05/05/2017 al fine di evitare che gli inquinanti ancora presenti nei materiali di risulta possano ulteriormente disperdersi nell’aria, nel suolo e nelle acque, continuando ad inquinare ed avvelenare le persone e l’ambiente.

- Mappatura dettagliata di tutti i siti e le aziende ad alto rischio inquinante con una pianificata messa in sicurezza dei siti non attivi e controlli costanti delle aziende attive.

- Istituzione di un Osservatorio Sanitario Permanente al fine di monitorare lo stato di salute dei cittadini che presumibilmente possono essere stati colpiti, direttamente o indirettamente, dall’inquinamenti verificatisi negli ultimi anni.

- Immediata istituzione del Registro dei Tumori, così come previsto da:

Decreto Legge n. 179/2012, e definitivamente convertito, con modificazioni, in Legge dal Parlamento il 13 dicembre 2012;

Legge Regionale 12 giugno 2015 n. 7 Istituzione del registro tumori di popolazione della Regione Lazio.;

non ancora disponibile, a dispetto delle leggi vigenti, per le provincie di Roma, Rieti, Frosinone, (Viterbo e Latina hanno ottemperato alla redazione e pubblicazione di detto registro)"

 

 



Articoli Correlati:

20/10 L'allarme del Sindaco di Pomezia Eco X, i soldi della fidejussione potrebbero non bastare per la bonifica È partito l'iter per l'escussione della polizza fidejussoria stipulata dalla ditta Eco X a garanzia degli obblighi ...
14/10 Pomezia, Lega Nord:pericolo inquinamento Incendio Eco X, mai avviata la bonifica del sito. Il caso in Parlamento A distanza di oltre cinque mesi dal devastante rogo che ha distrutto la “Eco X”, ...
11/10 Vincolo storico-paesaggistico o rifiuti? Ardea e Pomezia, duello tra ‘bio’gas monnezzari e Ministero della cultura Se gli Amministratori pubblici locali e i cittadini non si opporranno, il litorale laziale a ...
25/09 Le parole del sindaco Fucci Eco X, il Comune di Pomezia fa pulire il piazzale: «Zingaretti cosa aspetta?» Ha provveduto il Comune di Pomezia a rimuovere i rifiuti che si sono accumulati nel piazzale ...
12/09 Pomezia, il sindaco Fucci scrive Eco X, il Comune: «La società non provvede alla bonifica, intervenga la Regione» Il sindaco di Pomezia Fabio Fucci ha inviato questa mattina una nota alla Regione Lazio ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15:32 1508592720 Cartelloni pubblicitari a Nettuno, dopo l'esposto di Fassina parlano altre ditte
15:29 1508592540 Arrestato ai Castelli uno studente di 19 anni: trovato con 21 dosi di marijuana
12:39 1508582340 Lavoro nero, due aziende agricole di Latina sanzionate e un titolare denunciato
12:31 1508581860 Sorpreso a rubare in un'azienda agricola di Aprilia: in manette 20enne di Ardea
12:23 1508581380 47enne di Pomezia condannato a 4 anni e mezzo per reati commessi nel 2012
12:06 1508580360 Parte il mercato del contadino a Pontinia in collaborazione con Coldiretti
11:51 1508579460 Omicidio durante il furto a Latina, a Napoli l'ultimo saluto a Mimmo Bardi
11:20 1508577600 Prese mentre borseggiavano un turista, una è troppo piccola: non è imputabile
11:13 1508577180 Genzano, le sigle sindacali rendono noto l'esito dell'incontro col sindaco
09:22 1508570520 Il CdA della Bcc prende atto delle dimissioni del Presidente Luciano Eufemi
09:19 1508570340 Ricettazione di reperti archeologici, perquisizioni della Finanza anche ad Anzio
09:06 1508569560 La Guardia di Finanza scova a Pomezia 28.000 litri di gasolio di contrabbando
09:00 1508569200 Lanuvio, Natale dovrà essere operato al volto; gli aggressori già ai domiciliari
08:57 1508569020 Si riaccendono le telecamere sul lungomare di Latina. A breve anche in città
08:50 1508568600 Tenta di strapparle la figlia che teneva in braccio: racconto shock di una mamma
20/10 1508532540 Tifosi violenti ad Anzio, le tribune dello stadio Bruschini restano chiuse
20/10 1508532420 Candidato e regole a 5 stelle, i Grilli di Anzio pronti a scendere in campo
20/10 1508523060 Ardea, barbagianni ferito da pallini da caccia salvato dalla protezione civile
20/10 1508520000 Cambia ancora il numero della Guardia Medica ad Aprilia-Cisterna-Cori-R.Massima
20/10 1508519100 353mila euro dal Ministero a Latina grazie all'accoglienza dei migranti
20/10 1508518380 Domani sera il Recital del pianista Alexander Gadjiev a Palazzo Chigi
20/10 1508518140 Lo straziante saluto alla giovane sostituto commissario Alessandra Lorenzini
20/10 1508517840 Badante riesce a farsi intestare 1,3 milioni di polizze vita da un anziano
20/10 1508516100 Sedi giudiziarie, rimborsi trentennali ai Comuni ospitanti: il caso alla Camera
20/10 1508514120 Abbandono di rifiuti: sequestrati 5500 mq di terreno tra Terracina e Sabaudia