[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Al cinema Moderno di Anzio

Invito al cinema chiude con la proiezione speciale del cortometraggio L'appello

Lunedì 11 dicembre si chiude la prima parte della 27^ Edizione della Rassegna cinematografica “INVITO AL CINEMA” con un Evento Straordinario. Insieme al Film in programma, “L’ora legale”, del duo Ficarra & Picone, il Cineclub “La Dolce Vita” vuole onorare un anno di Riconoscimenti e Premi meritati dal Cortometraggio L’APPELLO, nato dall’incontro fortunato tra il Regista Valerio Cicco e la classe 4a dell'Istituto comprensivo “Gianni Rodari”, Anzio 3.

L'Appello è dedicato alla memoria dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, uccisi dalla Mafia 25 anni fa ma indimenticabili nel ricordo di tutti. Anche il Film “L’ora legale” è incentrato sul tema della Legalità e pone agli Spettatori una domanda importante: “Che Paese vogliamo essere? Siamo davvero pronti per un mondo dove le regole vengono rispettate da tutti, noi compresi?” Per citare una battuta del film: “L’Italia, l'onestà, se la può permettere …?” Quella Legalità invocata con forza da tutti (o quasi), quando viene messa in pratica induce a ripensamenti coloro che per primi se ne erano fatti promotori e garanti. L'entusiasmo per il nuovo corso si smorza in fretta: appena qualcuno si mostra deciso a far rispettare le regole - dalla raccolta differenziata ai parcheggi abusivi, dai furbetti del cartellino alla chiusura di una fabbrica inquinante - i cittadini iniziano a rimpiangere l'anarchia precedente. “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi", uno dei passaggi più citati e noti de “Il Gattopardo”, il romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, sembra calzare a pennello all’Italia di oggi, ostaggio di se stessa perché divisa tra la costante invocazione al cambiamento e la sua immobilità. L’affresco di un Paese che non può permettersi l’onestà non può che essere tragico e spaventoso. Paolo Borsellino diceva che la rivoluzione inizia nelle urne. E non diceva “inizia” a caso. Quello è solo il primo tempo ma per vincere la partita non devi mai abbassare la guardia. A questa domanda di Legalità prova a dare una risposta il Cortometraggio L’APPELLO del Regista Valerio Cicco, che ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Roma e, nel 2009, ha aperto una propria Agenzia di comunicazione e produzioni video ad Anzio. Le sensazioni suscitate dal Suo splendido cortometraggio le ha descritte benissimo la lettera che il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, ha scritto al Regista: “… non è facile dare un senso – in soli sei minuti – ai venticinque anni trascorsi dal 1992, quando i giorni drammatici di Capaci e Via D’Amelio segnarono per sempre la storia del nostro Paese.  Ci siete riusciti con la naturalezza e la delicatezza propria dei bambini, capaci di cose che gli adulti a volte non possono neanche immaginare. Insieme alle alunne e gli alunni della 4a dell’Istituto Comprensivo Anzio III, plesso G. Rodari, avete rappresentato le molteplici prospettive con le quali si deve guardare la vita e la straordinaria eredità di grandi uomini come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: il valore della memoria come fondamento di un popolo, la centralità della Scuola nella sua missione educativa e civica, il fatto che da noi – tutti noi, soprattutto nelle piccole cose – dipende la vittoria della cultura della Legalità su quella di cosa nostra. Nessuno dei piccoli protagonisti era nato allora eppure, nel sorriso che chiude il cortometraggio, c’è la più significativa e duratura vittoria di Falcone, Borsellino e di tutti gli uomini e le donne che hanno perso la vita combattendo la criminalità organizzata:  il loro esempio, il loro sacrificio, le loro storie non sono perdute, resistono al tempo e rinvigoriscono nell’impegno delle nuove generazioni. La lotta alle mafie necessita ogni giorno di cultura civica, impegno diffuso, passione, coraggio. Raccontarlo, in maniera così efficace e semplice, è molto utile: oltre ad averci regalato una bellissima emozione, rafforzate la speranza e la consapevolezza che, prima o poi, la mafia avrà una fine. Meritate tutto il successo che avete avuto fino ad ora..”. Appuntamento alle ore 20 di Lunedì 11 Dicembre il Cineclub “La Dolce Vita” incontra il Regista Valerio Cicco, il Dirigente Scolastico e alcuni Ragazzi della Classe 4a dell'Istituto Comprensivo Gianni Rodari di Anzio, prima della Proiezione de “L’APPELLO”, finalmente su uno schermo cinematografico, al Cinema Moderno multisala di Anzio.

 

 

 



Articoli Correlati:

22/10 Il corto di Anzio è in gara L’Appello al Montecatini Short Film Festival, sul tappeto rosso regista e attori Valerio Cicco, regista del corto L’Apello, premiato al Giffoni, applaudito a Venezia ed ora in gara ...
15/09 Incontro al cinema Moderno di Anzio Il regista Francesco Bruni inaugura la 27esima edizione di "Invito al cinema" Lunedì 18 settembre prende il via la 27^ Edizione della Rassegna cinematografica Invito al Cinema, con un ...
14/02 L'episodio nel Comune di Anzio Corruzione, assolta la Santaniello, ridotte le pene di Colarieti e De Berardinis Finisce con l'assoluzione della dirigente Angela Santaniello, con il dimezzamento della pena da due anni ad un ...
2016 Appello alla Regione Lazio Villa dei Pini prossima alla chiusura, Sindaco di Anzio chiede l'accreditamento Il Sindaco di Anzio, Luciano Bruschini, sollecita la Regione Lazio e gli altri Enti preposti ...
2016 Il Segretario provinciale Cisal Unioni civili, l'appello di Alicandri ai Comuni di Anzio e Nettuno per gli atti Unioni Civili: via libera del Consiglio di Stato al decreto. Disco verde per il provvedimento 'ponte' ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
12:48 1513597680 Serie C, Girone B. Antica Braceria Anzio Volley, una vittoria che ci voleva
12:40 1513597200 Serie D, Girone di Latina. Il Lele Nettuno riprende a correre
12:04 1513595040 Serie D, il San Giacomo Nettuno pareggia nel recupero della quarta giornata
11:53 1513594380 Under 21. Città di Anzio, Angelo Stampatore è il nuovo allenatore
11:42 1513593720 Superlega, la Top Volley Latina non passa a Padova
11:35 1513593300 Serie A2. Beancquista Latina, non basta un grande cuore contro Tortona
11:30 1513593000 Media Christmas: i giornalisti diventano camerieri per beneficenza
10:48 1513590480 85esimo compleanno di Latina: il discorso del Sindaco Damiano Coletta
10:16 1513588560 Vaccini, i Genitori No Obbligo Aprilia chiedono informazioni complete e libertà
09:36 1513586160 Recuperate le bottiglie di vino e spumante immersi nelle acque del lago di Nemi
08:43 1513582980 Terracina, la scuola primaria Fiorini riaprirà per il prossimo anno scolastico
08:27 1513582020 Rubano cancelleria dagli uffici dell'ospedale di Terracina: denunciati
08:18 1513581480 15 arresti per spaccio di droga. Sequestrati 14 kg di amnesia
08:05 1513580700 Anziana in bici investita mentre attraversa la strada: muore un mese dopo
08:03 1513580580 Alla scoperta dei sapori 'arcaici' pontini col nuovo libro di Roberto Campagna
07:43 1513579380 Incidente sulla Pontina: auto finisce fuori strada e travolge due persone
17/12 1513535700 Bimbo disabile alla scuola Cavour a Nettuno l’ex Dirigente: Diritti da difendere
17/12 1513535280 Nessuna candidatura nazionale il Vicesindaco Mancini: Il mio impegno è a Nettuno
17/12 1513532340 Lanterne in cielo per ricordare i cari che non ci sono più: l'evento al cimitero
17/12 1513532160 Velletri, raccolti 2milaeuro per il Bambin Gesù alla serata di beneficienza
17/12 1513516860 Presta 10mila euro e ne chiede indietro 120mila: arrestato apriliano
17/12 1513516620 Furto aggravato in concorso: 33enne arrestato. Deve scontare 10 mesi
17/12 1513515900 Terzo mandato, Di Maio: "Fucci non è in linea con il M5S, si autoescluda"
17/12 1513515120 Gli storici fontanili di Albano tornano in funzione: l'inaugurazione
17/12 1513510080 Girone G. Latina Calcio, vittoria importante contro il Monterosi