Informazione pubblicitaria

La qualità innanzitutto

Ristorante Il Funghetto a Latina, una storia lunga 50 anni

Siamo a due passi dal mare, attaccati alla bellissima oasi del Lago di Fogliano e del Circeo. Questo bel casale, a due passi da Latina, di rustica eleganza, accogliente, nella bella stagione con il fresco giardino e, in inverno, con il bel camino sempre acceso è, così, il fortunato crocevia di tanta ricchezza alimentare e tante tradizioni: mare, campagna e monti s’incrociano, si mescolano, si fondono, con buona armonia e giusta fantasia.

La storia di Michele

Il ristorante “il Funghetto” nasce dall’esigenza della famiglia Lombardi di avere un luogo più comodo e funzionale per ritrovarsi nelle festività e nelle periodiche occasioni di famiglia, poiché, negli anni ‘70 contava
circa un’ottantina di persone tra grandi e piccoli.

Anche se ero molto piccolo, ricordo ancora quei serpentoni di tavolate a casa della zia di turno ospitante e le varie stanze occupate da tavolini e sedie in quelle interminabili giornate di festa dove il cibo, servito in quantità industriale, serviva soprattutto a sfamare la mente dai ricordi di una povertà post guerra al benessere finalmente raggiunto.

Chi, con non poca emozione ricorda quelle feste dove c’era veramente poco, una poesia detta in piedi su una sedia per racimolare qualche spicciolo e poi a giocare e condividere quell’unico gioco che avevamo.

Dalla stalla alle…

Un posto dove giocavamo spesso vicino casa, soprattutto quando pioveva, era una vecchia stalla del podere di bonifica del 1932 O.N.C. ormai in disuso e usata come deposito attrezzi.

Ristorante Il Funghetto Borgo Grappa Latina
Michele Lombardi davanti la vecchia stalla

All’inizio di un nuovo anno cominciarono i lavori di ristrutturazione di quel luogo, ricordo quasi tutti i componenti di quella piccola azienda edile a carattere familiare, compresi i falegnami, lattonieri e poi via via elettricisti idraulici e sì perché tutte le sere era una festa, stava nascendo un luogo che aggregava che tanti amici insieme stavano realizzando.

Era fine luglio del 1973 quando, di ritorno da una piccola vacanza dai parenti del paese di mia madre, capii che c’era una grande novità in famiglia.

Mio fratello mi portò nel garage e mi fece vedere una montagna di sedie e tavoli nuovi e poi ancora altalene enormi, scivoli e ancora giochi per bambini, cosa assai rara per quei tempi, perché non esistevano i giochi per bambini nei giardini pubblici; gli chiesi il perché di quelle cose e mi disse papà aprirà un ristorante.

E fu così che ad agosto iniziò quest’avventura, in quegli anni la gente mangiava veramente tanto, ricordo il cesto dei salumi, portati a tavola con tagliere e coltello fai da te, le specialità tradizionali del nostro territorio, i ravioli di mia madre, le penne al castrato, un ragù di agnellone che ha cresciuto generazioni e generazioni, e poi le grigliate di carne infinite.

La cosa più sorprendente era il vino della casa, Grignolino e Barbera del Monferrato Casalese prodotto da una piccola azienda locale piemontese.

Una storia di famiglia…

Ecco, quando cresci in un’attività come il ristorante respiri quotidianamente il sacrificio, il duro lavoro ma anche tante soddisfazioni di clienti che puntualmente diventano amici e ti portano le loro famiglie per festeggiare insieme. È a quel punto che o scappi o ne rimani affascinato. Come si sa, le imprese familiari, se non hanno il ricambio generazionale sono destinate a finire.

A dire il vero, nella conduzione del locale ci sono, negli anni, passati un po tutti da mio fratello a mia sorella, ma poi le loro scelte li hanno portati altrove, ma anche gestioni di altri personaggi che hanno poi traghettato il ristorante fino a qualche anno prima degli anni 90, dove, dopo una parentesi di gestione insieme ai miei sono rimasto solo.

…e di coppia

Appunto, ero solo, quindi la cosa importante era ricevere i clienti e coccolarli al giusto modo, ma col tempo mi accorsi che non bastava, la cucina non era al passo con la sala.

Dopo vari chef susseguitesi mi resi conto che la cucina che io avevo in mente me la dovevo fare da solo.

Ristorante Il Funghetto Borgo Grappa Latina

È a questo punto della vita di ogni uomo che entra in campo una donna che per amore sposa anche la sua follia nel seguirlo nel sogno di realizzare un luogo che non sia solo un commercio di cibo ma anche un luogo dove sentirsi a casa, accolti e consigliati per vivere un’esperienza di cibo che il nostro magnifico territorio sa donarci.

Da autodidatta quale sono, mi resi subito conto che il lavoro da fare era veramente tanto, ma la passione e l’amore ti fanno andare sempre oltre gli ostacoli che normalmente si incontrano e quindi tanto studio e tanti sacrifici che ancora oggi continuiamo a fare insieme, continuando a tracciare quella strada che i nostri genitori ci hanno insegnato e che noi continuiamo a seguire perché nel frattempo sono arrivati tre figli meravigliosi che stanno crescendo: il primo, Jacopo, sta iniziando il suo percorso professionale da chef.

Jacopo Lombardi

La qualità innanzitutto

Oggi il ristorante “il Funghetto” è considerato, dai professionisti del settore, una garanzia di qualità che continua da più di trent’anni.

La linea di cucina è prevalentemente di pesce ma la campagna, con le verdure e gli ortaggi e le carni hanno il
loro spazio per dar vita a una cucina divertente e appagante, a volte insolita, ma sempre equilibrata e propensa a mantenere inalterata la qualità della materia acquistata.

Ristorante Il Funghetto Latina Borgo Grappa

Perché si chiama “Il Funghetto”?

La domanda a questo punto nasce spontanea, ma perché “il Funghetto” se è una cucina principalmente di pesce?

Mio padre lo chiamò così, perché il padre era stato in varie guerre fatte in Spagna, Africa e Grecia, dove morì probabilmente mangiando un fungo velenoso.

Sono passati cinquant’anni e, ora che è diventato un ristorante di riferimento regionale, non mi sembra il caso di cambiargli il nome, del resto un buon marinaio non cambia mai il nome alla sua barca.



Latina

Strada Litoranea, 11412 – Borgo Grappa – LT
Tel. 0773 208009 – Michele 392 9109291
www.ristoranteilfunghetto.it



Menù dei Sapori di Mare

Menù del Ristorante Il Funghetto di Latina

11/12/2023
Primo piano

Contro la presenza dell'ennesimo impianto di trattamento rifiuti sul territorio

Nasce il comitato "Basta rifiuti a Pontinia"

Nasce il comitato
I cittadini di Pontinia dicono no all'ennesimo impianto di trattamento rifiuti. Si è costituto il 12 febbraio scorso a Pontinia in Aula Consiliare...