[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Intanto l'economia "sommersa" avanza

In Italia la pressione fiscale (per le aziende oneste) sfonda il tetto del 50% FOTO

<
>
Dati Istat sulla pressione fiscale in Italia dal 2001 al 2013
Dati Istat sulla pressione fiscale in Italia dal 2001 al 2013

Mentre l’economia del nostro Paese arranca, quella riconducibile alle attività in nero e alla criminalità organizzata, che assieme compongono l’economia non osservata, invece, non conosce battute d’arresto.

L’economia illegale aumenta, quella legale diminuisce
Se tra il 2011 e il 2013 l’economia sommersa e quella illegale sono aumentate di 4,85 miliardi di euro, arrivando a toccare i 207,3 miliardi di euro nel 2013 (pari al 12,9 per cento del Pil), quella al netto dell’economia non osservata è diminuita di 36,8 miliardi di euro, scendendo sotto quota 1.400 miliardi di euro. 
Se in via estremamente prudenziale si ipotizza, così come ha fatto l’Ufficio studi della CGIA, che l’incidenza percentuale dell’economia non osservata sul Pil sia rimasta la stessa anche nel biennio successivo al 2013, gli artigiani mestrini hanno stimato in quasi 211 miliardi di euro il “contributo” che questa economia “grigia” ha dato al Pil nazionale nel 2015. Questo aspetto, ovviamente, ha degli effetti molto importanti anche sul fronte fiscale.
 
La ‘vera’ pressione fiscale
“Nel 2015 – sottolinea il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo – al lordo dell’operazione bonus Renzi, la pressione fiscale ufficiale in Italia è stata pari al 43,7 per cento. Tuttavia, il peso complessivo che il contribuente onesto sopporta è di fatto superiore ed è arrivato a toccare la quota record del 50,2 per cento”.
Il segretario, Renato Mason, dichiara: “È evidente che con un peso fiscale simile sarà difficile trovare lo slancio per ridare fiato all’economia del paese in una fase dove la crescita rimane ancora molto debole e incerta”.
 
Attività sommerse e illegali
Ricordiamo che la pressione fiscale è data dal rapporto tra l’ammontare complessivo del prelievo (imposte, tasse, tributi e contributi previdenziali) e il Prodotto interno lordo (Pil) che si riferisce non solo alla ricchezza prodotta in un anno dalle attività regolari, ma anche da quella “generata” dalle attività sommerse (cioè non in regola con il fisco) e da quelle illegali che consistono in uno scambio volontario tra soggetti economici (contrabbando, prostituzione, traffico di sostanze stupefacenti).
Come abbiamo avuto modo di anticipare più sopra, l’ultimo dato disponibile è riferito al 2013, quando l’economia non osservata ammontava a 207,3 miliardi di euro (pari al 12,9 per cento del Pil). Ipotizzando in via prudenziale che nel 2014 e 2015 l’incidenza dell’economia non osservata sul Pil sia rimasta la stessa, si può attualizzare questa stima e affermare che il suo importo nel 2015 abbia sfiorato i 211 miliardi di euro.

Gli onesti danno  allo Stato più della metà dei ricavi
Grazie a quest’ultimo dato, possiamo misurare quanta parte del Pil sia riconducibile esclusivamente all’economia regolare, visto che per sua natura la quota prodotta dall’economia irregolare non produce alcun gettito.
Quindi, al fine di avere una maggiore percezione dello sforzo fiscale a cui sono sottoposti i contribuenti italiani, è utile ricalcolare la pressione fiscale, ponendo in rapporto le entrate fiscali con il Pil “alleggerito” della parte riconducibile al sommerso economico e alle attività illegali (211 miliardi circa).
Ebbene, questo nuovo risultato, ovvero la pressione fiscale reale, balza al 50,2 per cento

 

COS'È LA PRESSIONE FISCALE
La pressione fiscale è il rapporto tra il prodotto Interno Lordo (PIL), cioè la ricchezza prodotta in Italia, e il gettito fiscale, cioè l'ammontare delle seguenti imposte: imposte dirette, imposte indirette, imposte in conto capitale e contributi obbligatori per le assicurazioni obbligatorie che i lavoratori e i datori di lavoro o i lavoratori autonomi versano agli enti previdenziali per il finanziamento dei sistemi pensionistici obbligatori.
In pratica, quindi, la pressione fiscale evidenza la quota di ricchezza prodotta dal Paese che va a finire nelle 'mani' dello Stato italiano.
Lo Stato la calcola tenendo presente anche entrate sommerse e illegali, come evasione, prostituzione, droga, contrabbando. In questo modo dichiara una pressione fiscale poco sopra il 40%, mentre in realtà le aziende oneste pagano più del 50%.


[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16:08 1485184080 Scontro su via Genio Civile ad Aprilia, due feriti e traffico bloccato
15:25 1485181500 Under 18, è un Rugby Anzio Club stratosferico: ottavo successo consecutivo
15:02 1485180120 Onda Anzio Nettuno Pallavolo, un Week End favoloso
14:30 1485178200 Serie C2, l'Atletico Anziolavinio sbanca Minturno
13:49 1485175740 Pomezia, lite tra ragazzini italiani e cinesi: spunta un coltello
13:23 1485174180 Terracina, ragazzini sorpresi a rubare yacht ormeggiato al porto
13:23 1485174180 Castel Gandolfo conferisce la cittadinanza onoraria ad Aldo Onorati
12:59 1485172740 Latina: case popolari. Pubblicata la graduatoria per l'assegnazione
12:29 1485170940 Racing Club, un punto "pesante" a Bellegra
12:16 1485170160 Il Pomezia Calcio torna a sorridere, steso il Monte San Giovanni Campano
12:12 1485169920 Finanza scopre traffico internazionale di gasolio: denunciato un apriliano
10:48 1485164880 Albano: uomo camuffato fornisce false generalità ai poliziotti, era un latitante
10:48 1485164880 Addio a Enrico Macrì, dirigente della polizia e dei vigili urbani ad Anzio
10:43 1485164580 Una grande Aprilia riapre il campionato
10:29 1485163740 Il Comune giura guerra ai piccioni. E vieta ai cittadini di dar loro da mangiare
10:27 1485163620 Serie B1, una Giovolley da urlo travolge Altino e vola in zona Play Off
10:05 1485162300 Cisterna: macchina parcheggiate in fiamme. Vigili del Fuoco in azione
10:02 1485162120 Pomezia, protesta dei lavoratori Very Italian Food contro i 21 licenziamenti
08:36 1485156960 Ritrovata sulla spiaggia di Foce Verde una mandibola umana
08:30 1485156600 Fabrizio, il Vigile del Fuoco di Latina diventato "angelo della neve"
08:23 1485156180 Sezze Bene Comune presenta il candidato Sindaco per le elezioni: Rita Palombi
08:16 1485155760 Integrata al lavoro e risarcita dalla Fiorucci: il licenziamento era illegittimo
08:11 1485155460 Uccise 3 persone imboccando la Pontina contromano: ecco perchè non fu "disastro"
08:06 1485155160 Vertical Sprint, Celko e Svabikova fanno il bis nella corsa sulla Torre Pontina
08:03 1485154980 Esplosione in un appartamento per una fuga di gas: ferite madre e figlia