[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Intanto l'economia "sommersa" avanza

In Italia la pressione fiscale (per le aziende oneste) sfonda il tetto del 50% FOTO

<
>
Dati Istat sulla pressione fiscale in Italia dal 2001 al 2013
Dati Istat sulla pressione fiscale in Italia dal 2001 al 2013

Mentre l’economia del nostro Paese arranca, quella riconducibile alle attività in nero e alla criminalità organizzata, che assieme compongono l’economia non osservata, invece, non conosce battute d’arresto.

L’economia illegale aumenta, quella legale diminuisce
Se tra il 2011 e il 2013 l’economia sommersa e quella illegale sono aumentate di 4,85 miliardi di euro, arrivando a toccare i 207,3 miliardi di euro nel 2013 (pari al 12,9 per cento del Pil), quella al netto dell’economia non osservata è diminuita di 36,8 miliardi di euro, scendendo sotto quota 1.400 miliardi di euro. 
Se in via estremamente prudenziale si ipotizza, così come ha fatto l’Ufficio studi della CGIA, che l’incidenza percentuale dell’economia non osservata sul Pil sia rimasta la stessa anche nel biennio successivo al 2013, gli artigiani mestrini hanno stimato in quasi 211 miliardi di euro il “contributo” che questa economia “grigia” ha dato al Pil nazionale nel 2015. Questo aspetto, ovviamente, ha degli effetti molto importanti anche sul fronte fiscale.
 
La ‘vera’ pressione fiscale
“Nel 2015 – sottolinea il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo – al lordo dell’operazione bonus Renzi, la pressione fiscale ufficiale in Italia è stata pari al 43,7 per cento. Tuttavia, il peso complessivo che il contribuente onesto sopporta è di fatto superiore ed è arrivato a toccare la quota record del 50,2 per cento”.
Il segretario, Renato Mason, dichiara: “È evidente che con un peso fiscale simile sarà difficile trovare lo slancio per ridare fiato all’economia del paese in una fase dove la crescita rimane ancora molto debole e incerta”.
 
Attività sommerse e illegali
Ricordiamo che la pressione fiscale è data dal rapporto tra l’ammontare complessivo del prelievo (imposte, tasse, tributi e contributi previdenziali) e il Prodotto interno lordo (Pil) che si riferisce non solo alla ricchezza prodotta in un anno dalle attività regolari, ma anche da quella “generata” dalle attività sommerse (cioè non in regola con il fisco) e da quelle illegali che consistono in uno scambio volontario tra soggetti economici (contrabbando, prostituzione, traffico di sostanze stupefacenti).
Come abbiamo avuto modo di anticipare più sopra, l’ultimo dato disponibile è riferito al 2013, quando l’economia non osservata ammontava a 207,3 miliardi di euro (pari al 12,9 per cento del Pil). Ipotizzando in via prudenziale che nel 2014 e 2015 l’incidenza dell’economia non osservata sul Pil sia rimasta la stessa, si può attualizzare questa stima e affermare che il suo importo nel 2015 abbia sfiorato i 211 miliardi di euro.

Gli onesti danno  allo Stato più della metà dei ricavi
Grazie a quest’ultimo dato, possiamo misurare quanta parte del Pil sia riconducibile esclusivamente all’economia regolare, visto che per sua natura la quota prodotta dall’economia irregolare non produce alcun gettito.
Quindi, al fine di avere una maggiore percezione dello sforzo fiscale a cui sono sottoposti i contribuenti italiani, è utile ricalcolare la pressione fiscale, ponendo in rapporto le entrate fiscali con il Pil “alleggerito” della parte riconducibile al sommerso economico e alle attività illegali (211 miliardi circa).
Ebbene, questo nuovo risultato, ovvero la pressione fiscale reale, balza al 50,2 per cento

 

COS'È LA PRESSIONE FISCALE
La pressione fiscale è il rapporto tra il prodotto Interno Lordo (PIL), cioè la ricchezza prodotta in Italia, e il gettito fiscale, cioè l'ammontare delle seguenti imposte: imposte dirette, imposte indirette, imposte in conto capitale e contributi obbligatori per le assicurazioni obbligatorie che i lavoratori e i datori di lavoro o i lavoratori autonomi versano agli enti previdenziali per il finanziamento dei sistemi pensionistici obbligatori.
In pratica, quindi, la pressione fiscale evidenza la quota di ricchezza prodotta dal Paese che va a finire nelle 'mani' dello Stato italiano.
Lo Stato la calcola tenendo presente anche entrate sommerse e illegali, come evasione, prostituzione, droga, contrabbando. In questo modo dichiara una pressione fiscale poco sopra il 40%, mentre in realtà le aziende oneste pagano più del 50%.


[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
19:12 1516385520 Operaio 50enne muore cadendo da tetto: cordoglio a Cisterna
18:14 1516382040 Con Sergio Castellitto al tribunale di Latina per ricordare il giudice Chinnici
17:41 1516380060 In onda ieri sera il servizio di Striscia la Notizia sui liquami di via Roma
17:22 1516378920 Nonna Peppina compie 102 anni, la festa insieme al Sindaco e ai parenti
16:36 1516376160 Liquami e degrado nelle palazzine di via Roma, i disagi finiscono in tv
16:26 1516375560 La Cassazione conferma: 27 anni a Vernile per l’omicidio di Daniele Righini
16:01 1516374060 Raccolta organico: trovato un nuovo sito di conferimento per Castel Gandolfo
15:42 1516372920 Notte di follia, lo spettacolo con Anna Galiena e Corrado Tedeschi a Velletri
15:26 1516371960 Morta l'anziana signora investita giorni fa in via Sebastiano Silvestri
15:17 1516371420 Serata rap all'ex Mattatoio di Aprilia con il re dello scratch Dj Myke
15:06 1516370760 Abbattuta la concentrazione di gas radon nelle scuole, concluso il monitoraggio
14:11 1516367460 Stagione teatrale 2018 al D'Annunzio: ecco il nuovo cartellone
13:47 1516366020 Teatro: riapre a febbraio. Di Muro: «Abbiamo compiuto il miracolo»
12:40 1516362000 Assemblea Poseidon, Dell’Uomo, Tomei e D’Angeli chiedono di partecipare
12:36 1516361760 Dalla spiaggia alla libertà… allestimento in corso a Nettuno: si parte alle 15
11:52 1516359120 In scena all'Alba Radians 'Sbulliamo la scena' con gli studenti del Pertini
11:42 1516358520 Fucci replica agli assessori "ribelli": «Nelle ultime settimane sempre assenti»
11:25 1516357500 Banda di baby ladre da Castel Romano: scorribande tra metro e vie dello shopping
10:32 1516354320 Incidente mortale a Campoverde, la vittima di Nettuno è Marlene Paredes Paredes
10:26 1516353960 Serie A. Axed Latina, buona la prima per il nuovo allenatore Kitò Ferreira
10:11 1516353060 Serie C Gold. L'Anzio Basket perde il reupero di campionato con la capolista
09:37 1516351020 Due assessori di Pomezia sbottano: «Fucci decide cosa dobbiamo sapere e cosa no»
09:12 1516349520 Posti letto finiti: paziente uomo ricoverato insieme alle donne
09:10 1516349400 Baby gang in azione a Nuova Florida: quartiere in mano a 10 ragazzini terribili
08:59 1516348740 Pomezia, forano le gomme delle auto per rubare nell'abitacolo: due arrestati