Mail, chat, immagini, qualsiasi contenuto può diventare prova davanti al giudice

Ti disturbano sui Social e Web ? Non lo sanno, ma puoi inchiodarli con la “Prova digitale a valore legale”

Oggi tutto passa sui nostri computer e smartphone. In questi onnipresenti strumenti transitano dati, informazioni e segni delle nostre attività professionali e personali.

Che si tratti di una fattura, di una importante mail o anche di un semplice messaggino, può diventare cruciale una domanda: come documentare questi contenuti per far valere i propri diritti o addirittura difendersi da ingiusti attacchi, menzogne, frodi e persecuzioni?

RICATTI, STALKING
Diffamazione e ricatti online, stalking, cyberbullismo, separazioni, dipendente infedele, concorrenza sleale, sono situazione in cui le nuove tecnologie sono sempre più presenti. Che si tratti di studi legali, notai, commercialisti e altri professionisti, ma pure aziende o privati cittadini, il problema è enorme. Anche perché molti pensano di poter fare come gli pare impunemente nella giungla del web e dei social. In realtà, non sanno che è praticamente tutto tracciabile ed “estraibile” dagli smartphone e dai pc e non solo…

INCASTRARE “INFOPIRATI” STALKER & CO. SI PUO’
«Si possono acquisire prove digitali da internet in maniera sicura, documentata e legalmente valida con “data certa” dei documenti elaborati: pagine Web, immagini, video, pdf, chat, mail, Facebook, Instagram». Così spiega Marco Moretti, specializzato nella sicurezza informatica e collaboratore dell’Autorità giudiziaria. A lui i magistrati chiedono di analizzare i dispositivi informatici e certificare cosa c’è dentro, in veste di perito tecnico scientifico come consulente tecnico del Pubblico Ministero (PM), perito del Giudice e consulente della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma. E inoltre consulente tecnico di parte per privati, aziende, investigatori privati e avvocati, in ambito civile e penale anche in diversi processi e indagini di rilevanza mediatica nazionale.

L’ANALISI CHE TIRA FUORI I DATI E LI TRASFORMA IN PROVE
«Oggi con apposite analisi sui dispositivi, possiamo “cristallizzare” i contenuti internet e informatici a scopo probatorio – sottolinea l’esperto che ha un’esperienza trentennale nel campo -. Significa poter proteggere, recuperare, acquisire, analizzare informazioni digitali, memorizzate o trasmesse mediante sistemi info-telematici compresi server, dischi esterni, chiavi Usb, Cd, Dvd, cloud, reti di calcolatori. E quindi poter ottenere “evidenze digitali” per determinare quello che è accaduto, quando è accaduto, come è potuto succedere e chi era coinvolto. Il tutto, viene poi riversato in un archivio certificato criptato e valido legalmente per sempre. Marco Moretti è anche socio-partner di LegalEye, il primo e unico servizio on-line completo di acquisizione prove su web con valore legale.

Studio Professionale
MARCO MORETTI – Consulente Informatico Forense C.T.U-C.T.P
in Via A. Fantinoli, 50/A -Marino (zona aeroporto di Ciampino)
Tel. 393.917.7947 – 06.91.51.11.22
m.moretti@provider.it


CHIEDI ORA LA CONSULENZA GRATUITA

Hai bisogno di certificare Prove Digitali a valore legale per tutelare i tuoi diritti?
Chiama ora 393.917.7947 e parla subito con l’esperto di Informatica Forense
o chiama il numero verde per fissare un appuntamento 800.036.423

06/12/2021
Informazione pubblicitaria

TEMA FORNITURE INDUSTRIALI

40.000 prodotti per utensileria, ferramenta, vernici, saldatura, materiale elettrico, antinfortunistica,
Informazione pubblicitaria

TEMA FORNITURE INDUSTRIALI

40.000 prodotti per utensileria, ferramenta, vernici, saldatura, materiale elettrico, antinfortunistica,
Informazione pubblicitaria

TEMA FORNITURE INDUSTRIALI

40.000 prodotti per utensileria, ferramenta, vernici, saldatura, materiale elettrico, antinfortunistica,